Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'Epifania ortodossa nel porto, con la tradizionale benedizione delle acque

E’ giunta alla 17esima edizione la Theofania a Brindisi, con la consueta benedizione ecumenica delle acque del porto interno, secondo le antiche tradizioni cristiane. 

 

Le celebrazioni, organizzate anche quest’anno dalla chiesa Ortodossa con il supporto della Comunità Ellenica e le sinergie della Chiesa Cattolica e delle maggiori istituzioni cittadine, sono iniziate alle ore 10, con una solenne liturgia e l’Aghiasmos, benedizione dell’acqua in chiesa.

A seguire si è svolta la processione dei sacerdoti e dei fedeli dalla chiesa Ortodossa, attraversando il centro storico della città, per raggiungere il porto interno dove da un palco predisposto dall’amministrazione comunale il sacerdote ortodosso Padre Arsenios ha benedetto le acque del porto, in presenza del Arcivescovo di Brindisi, Domenico Caliandro, immergendo la Croce in acqua tre volte.

Anche quest’anno, come la tradizione vuole, la croce è stata recuperata tre volte dal giovanissimo tuffatore Antonio Tedesco, figlio del sub Maurizio Tedesco che dal 2002 si è sempre tuffato il giorno dell’Epifania per il recupero della Croce. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento