Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mercatino di Natale, partenza sotto tono: "Assegnate 10 casette su 16"

 

Solo tre casette erano aperte al momento dell’inaugurazione. Complessivamente, per ora, ne sono state assegnate 10 su 16. Partenza sotto tono per il mercatino natalizio di piazza Vittoria, che stamani (martedì 4 dicembre) è stato tenuto a battesimo dal sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, e dall’assessore alle Politiche per lo sviluppo, Oreste Pinto. I termini per presentare richiesta di assegnazione di una casetta, come specificato dallo stesso Pinto, sono sempre aperti. Le casette non assegnate verranno affidate alle associazioni che ne hanno fatto richiesta. Il mercatino resterà aperto fino all’Epifania. 

Superate le polemiche per il divieto posto inizialmente alla cottura dei cibi, ci sarà anche una casetta dedicata alle pettole.  Il mercatino è stato affidato alla società Cat Brindisi, che ha presentato la seconda offerta, rispetto alla prima presentata dalla Exodus, tiratasi indietro dopo aver avanzato la proposta, con un ribasso del 5,5 per cento rispetto ai 20mila euro dell’importo iniziale del Comune, per noleggio, montaggio, smontaggio, guardiania, polizza assicurativa, fornitura di energia elettrica per tutte le casette di legno.

I commercianti potranno affittare gli spazi per i tre diversi periodi con tariffe e date già stabilite ma che subiranno, per il primo periodo, a causa del leggero ritardo una rivisitazione in diminuzione.

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento