rotate-mobile

Tre giornate dedicate al Nude Art Fest: l'evento che con l'arte smonta gli stereotipi

Si svolgerà il 21, 22 e 23 ottobre 2022, presso Yeahjasi Spazio Musica, a Brindisi

Si svolgerà il 21, 22 e 23 ottobre 2022, presso Yeahjasi Spazio Musica, a Brindisi, (a partire dalle ore 16 fino a mezzanotte) la seconda edizione del Nude Art Fest, l’evento ideato e organizzato da “La Collettiva Transfemminista Queer - Brindisi” e dal circolo Arci "Community Hub – Brindisi" che con l’arte si impegna a decostruire stereotipi e a costruire una comunità più inclusiva e consapevole.

Un evento di tre giorni, il Nude Art Fest 2022, creato dal basso e autofinanziato, completamente gratuito e quest’anno dedicato ai “corpi in movimento”: corpi liberi, corpi che cambiano, corpi che rivendicano la propria identità, la propria modalità d’espressione e il proprio spazio d’azione. Corpi politici, soggetti attivi nello spazio pubblico che si ritrovano insieme per creare futuro, superando ogni tipo di frontiera.

Tre giornate di attività, laboratori, esposizioni e collaborazioni tematiche, dedicate al corpo e ai corpi, si seguirannoper sviluppare i temi della migrazione, della transizione e dell’accessibilità, sviluppati rispettivamente venerdì 21, sabato 22 e domenica 23 ottobre 2022.

Un festival che si prefigura come un viaggio, quindi, nel quale il corpo è protagonista dell’esperienza immersiva ricreata nelle tre giornate. Qui, attività e laboratori permanenti offriranno stimoli interattivi, occasioni di gioco e riflessione, alle quali seguiranno focus di approfondimento tematici, diversi per le tre giornate, e infine momenti di spettacolo. Valore speciale del festival è la partecipazione di tutti gli ospiti - Francesco Piobbichi, Williams Sundjah Sassene e il Tukurù Project, Alfusainey Drammeh, Drissa Kone, Cirus Rinaldi, Aurora Di Dino, Eleonora Magnifico, Carlo Ceci Ginistrelli, Felice di Lernia e Lorenzo Paladini - pronti a condividere con il pubblico le proprie esperienze dirette e protagonisti di quel “movimento” che il Nude Art Fest intende raccontare.

Le giornate del festival, da tempo programmate, coincidono con quelle delle mobilitazioni per la pace, pertanto durante i tre giorni sarà dato ampio spazio a questo tema, che è a cuore di tutta l'organizzazione.

“Nel presente che viviamo e che sembra voler replicare una storia spaventosa, vogliamo dare voce alle soggettività marginalizzate e non conformi, per offrire alla nostra città un contenitore di idee, stimoli, dibattiti e infinite forme di creatività - raccontano le attiviste e gli attivisti della Collettiva e di Community HUB - per riappropriarci degli spazi pubblici e generare riflessioni collettive, scardinare stereotipi e lavorare insieme alla costruzione di una comunità più inclusiva, aperta e consapevole”.

Un obiettivo che il Nude Art Fest intende realizzare per mezzo delle arti visive e coreutiche, nella totale accessibilità degli spazi e delle attività offerte e che ha ottenuto il supporto di partner e sponsor locali, che condividono la stessa visione: oltre a Regione Puglia, Comune di Brindisi, Museo Ribezzo e Polo Biblio Museale di Brindisi che offrono il loro patrocinio, Yeahjasi Spazio Musica offre l’intera location e supportano il festival il Centro per il Libro e la Lettura, Durango Edizioni, NPS Puglia Onlus, LeA - Liberamente e Apertamente, Smiling Coast of Africa - APS, Comunità Africana - Brindisi e provincia APS, Arci Brindisi, Arci nazionale, Il Garofano Verde, Le Mele di Artemisia - Collettiva Transfemminista tarantina, BIT Mobility, La Concordia Lab, Neverendingcomix - Fumetteria, Justweed Farm, SpazioVintage 23, Endpoint Shop, La Bottega dell'arte, Officina Sneakers, Cantine Risveglio, Chocoloso, Sweet Sweet Way, Portobello's.

Tutte le informazioni relative alle specifiche attività e al programma del festival sono disponibili sulle pagine social dell’evento e sul sito ufficiale www.nudeartfest.it Si rinnova l’invito a visitarlo per iscriversi gratuitamente ai tre laboratori a numero chiuso di Yoga e pratiche corporee, Gioco di ruolo dal vivo e “Secrets from the woodland” - foto ritratto e autocoscienza, e a prenotare gratuitamente il proprio ingresso su Eventbrite.

Video popolari

Tre giornate dedicate al Nude Art Fest: l'evento che con l'arte smonta gli stereotipi

BrindisiReport è in caricamento