rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024

Nuovo regolamento Dehors a Brindisi: ecco dove saranno off limits

Il sindaco Riccardo Rossi: "Maggiori certezze e possibilità di ammortizzare gli investimenti”

“Maggiori certezze e possibilità di ammortizzare gli investimenti”. Questi, a detta del sindaco Riccardo Rossi, i benefici che deriveranno dal nuovo regolamento in materia di dehors approvato lo scorso 16 aprile dal consiglio comunale di Brindisi. Si tratta di un documento che ha suscitato polemiche politiche anche sul fronte della maggioranza, in quanto individua una serie di aree nel centro di Brindisi in cui gli esercenti non potranno piazzare sedie, tavolini e gazebo. Il primo cittadino ha fatto il punto della situazione stamattina (martedì 24 maggio) nel corso di una conferenza stampa cui hanno preso parte anche l’assessore alle Attività produttive, Massim Vitali, e la presidente della commissione Attività produttive, Anna Lucia Portolano.

I dehors, sulla base di valutazioni paesaggistiche di competenza della Soprintentendenza, saranno vietati nelle seguenti zone: piazza Duomo; via Santa Chiara nel tratto compreso fra piazza Duomo e l’ex convento Santa Chiara; piazza Vittoria; l’anello di piazza Cairoli intorno alla Fontana e il quadrante in cui si trovano i giochi per bambini (esclusi quindi dal divieto i quadranti in cui insistono attività di ristorazione); lo spazio antistante alla chiesa del Cristo; lo spazio antistante al tempio di San Giovanni al Sepolcro; piazzetta Sottile De Falco; piazzetta D’Errico (davanti al teatro Verdi), ad eccezione di un’area che arriva al limite del terrapieno che delimita piazza Sottile De Falco; l’area retrostante del teatro Verdi delimitata da una inferriata (senza interferenze con le attività dei locali della zona);  i sagrati delle chiese di Santa Teresa e di San Paolo; i giardinetti di piazza Vittorio Emanuele; lo spazio antistante alla sede della Capitaneria di porto, sul lungomare Regina Margherita. 

La planimetria con le zone interdette ai dehors: PLANIMETRIA DHEOR_17-05-2022_01-2

“Se c’è qualche esigenza particolare o ci è sfuggito qualcosa che pone un pericolo delle attività – afferma Rossi - la valuteremo. Al momento ho avuto nessuna comunicazione da gestori di locali”. Oltre a definire le aree in cui non si potranno collocare i dehors, il regolamento conferisce durata triennale alle autorizzazioni. “In questo modo – spiega Rossi – si evita agli esercenti di dover presentate ogni anno la domanda, alleggerendo il lavoro dei tecnici comunali”. E’ stato inoltre stabilito che in corso Garibaldi si potranno esporre solo tavolini e sedie (non i dehors chiusi). 

Con questo regolamento, a detta dell’assessore Vitali, “si aprono ottime possibilità per le attività degli esercenti”.” Ci siamo confrontati con associazioni e ordini professionali prosegue l’assessore - ricevendo degli apprezzamenti che a noi hanno fatto piacere”. “Il regolamento – spiega Anna Lucia Portolano – è frutto di un lavoro di condivisione e concertazione con altri enti”. 

Si parla di

Video popolari

BrindisiReport è in caricamento