rotate-mobile

"Salvezza anche all'ultima giornata": la sfida di mister Nello Di Costanzo

Presentati il nuovo allenatore del Brindisi Fc e il direttore sportivo Nicola Dionisio: "Interverremo sul mercato, il tempo è il nostro principale nemico". Il presidente Arigliano: "Mi scuso per gli errori commessi"

Obiettivo salvezza: anche all'ultimo minuto dell'ultima giornata. Nello Di Costanzo, uno degli allenatori più scafati del calcio professionistico, è pronto alla durissima sfida che lo attende sulla panchina del Brindisi. Il tecnico romano, classe 1961, è stato presentato oggi pomeriggio (giovedì 21 ottobre) nella sala stampa dello stadio Fanuzzi, insieme al nuovo direttore sportivo, Nicola Dionisio, volto noto del calcio brindisino, e al suo staff tecnico, composto dal primo assistente Francesco Di Nardo, dal professor Marzio Creti, responsabile area fisica, e dal preparatore dei portiere, Esposito Bartolo. Il presidente Daniele Arigliano ha chiesto scusa per gli errori, dettati perlopiù da inesperienza, che hanno portato al fallimento del progetto tecnico targato Visone-Chianese.

Presentazione Nello Di Costanzo-2

Di Costanzo rileva una squadra che ha racimolato appena un punto in sette giornate grazie al pari interno ottenuto mercoledì contro il San Giorgio, con appena tre reti realizzate e ben 14 subite. Si tratta insomma di una situazione estremamente critica, ma questa sfida, l'ennesima di una carriera costellata di promozioni e salvezze conquistate fra i campi di C e D, non spaventa affatto Di Costanzo. L'allenatore ha spiegato di aver trovato uno spogliatoio giù di morale al suo primo allenamento. Per questo nei prossimi giorni, in vista della trasferta in casa del Nola in programma domenica 24 ottobre (ore 15) si lavorerà più sulle motivazioni che sulla tattica. “C'è bisogno – spiega il tecnico - di risollevare un gruppo psicologicamente sfiduciato. Il primo intervento da fare è sulla testa. Se sono qui, i ragazzi devono capire che sono buoni giocatori. Bisogna ritrovare entusiasmo e ricreare entusiasmo nell'ambiente. Avremo bisogno della mano del pubblico”.

Il mercato

Ma per imprimere un cambio di rotta a una stagione finora disastrosa occorrerà un massiccio intervento sul mercato. Allenatore e direttore sportivo lavorano a braccetto per individuare i profili giusti. Ci saranno innesti in ogni settore. I giocatori meno motivati ​​attualmente in rosa, partiranno. “La partita imminente che giocheremo domenica – prosegue Di Costanzo - insieme a quella di ieri (contro il San Giorgio, ndr) ci daranno indicazioni su cui lavorare. Il direttore sportivo Dionisio sta cercando di guardarsi intorno per far venire qualche giocatore motivato. Dateci un po' di tempo. Il mercato dei dilettanti chiude il 5 novembre e riaprirà il 5 dicembre. Abbiamo questo periodo di tempo per capire dove intervenire e vedere se c'è qualche giocatore che può fare al caso nostro”.

Nello Di Costanzo-2

Dionisio spiega che si punterà su giocatori già allenati, non svincolati. “Il nostro nemico principale – dichiara il ds - è il tempo. Ci salveremo: ne siamo sicuri. Abbiamo tutto per uscire da questa situazione. Ci vorrà fortuna a trovare dei giocatori che ci possano dare una mano nell'immediato”. C'è bisogno di over in una squadra piena zeppa di under, ma lo stesso parco under va migliorato. “Sono abituato a prendere under solo dalle squadre professionistiche – dichiara ancora Dionisio – ma non potremo farlo prima di gennaio, quando si aprirà quella finestra di mercato. Mancano i 2003 e non sarà facile trovare giocatori bravi a gennaio, poiché i migliori sono stati già presi dagli altri club. Ma non è tutto da buttare. Bisogna equilibrare questa rosa, squilibrata in tutti i reparti".

Nicola Dionisio-3

Ds e mister, del resto, sono abituati a sfide di questo tipo. I due hanno già collaborato in altre piazze, ottenendo ottimi risultati. Di Costanzo snocciola una parte delle imprese raggiunte nel corso di una pluridecennale carriera. La più fresca è di qualche mese fa, quando il tecnico romano, nel girone laziale della Serie D, rilevò una squadra, la Fragolese, reduce da sette sconfitte consecutive e ultima in classifica, conducendola alla salvezza. “L'obiettivo interno dello spogliatoio – conclude l'allenatore - sarà quello di reagire sempre. Vorremmo un gruppo che di fronte alla difficoltà non si arrenda e che raggiunga anche all'ultima giornata l'obiettivo”.

Video popolari

"Salvezza anche all'ultima giornata": la sfida di mister Nello Di Costanzo

BrindisiReport è in caricamento