Attualità

Assistenti sociali nel precariato: incontro con il presidente Emiliano

Ha partecipato il sindaco Giovanni Barletta, in veste di consigliere nazionale Anci e vice presidente del Consorzio Ambito Sociale di zona di Francavilla Fontana

Il sindaco di Villa Castelli, Giovanni Barletta, in veste di consigliere nazionale Anci e vice presidente del Consorzio Ambito Sociale di zona di Francavilla Fontana, ieri mattina (sabato 19 dicembre) ha partecipato ad un incontro tra il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e rappresentanti importanti del mondo del welfare come le consigliere regionali Rosa Barone e Grazia Di Bari, i funzionari dell’assessorato al Welfare e la rete di enti e associazioni per discutere dell'importanza della stabilizzazione degli assistenti sociali dei Comuni. 

Si è ribadito, durante l'incontro, la necessità e l’urgenza di strutturare i servizi sociali comunali con la presenza degli assistenti sociali nella misura di un assistente sociale ogni 3 mila cittadini al massimo, altrimenti, semplicemente, nessun welfare può esistere e che questa condizione di precariato si riversa negativamente sulla già delicata situazione causata dalla pandemia ancora in atto. Barletta ha sottolineato l'assoluta incertezza nella quale si trovano gli operatori del welfare che devono fronteggiare condizioni di particolare fragilità sociale nei comuni, ai quali ora non è garantito un percorso lavorativo stabile. 

Queste figure professionali come assistenti sociali, educatori professionali, amministrativi, tecnici dell'inserimento lavorativo che, soprattutto in questo momento di pandemia sono una risorsa fondamentale per gestire le problematiche delle fasce più deboli della popolazione, hanno necessità di svolgere il loro operato in maniera stabile e duratura affinché le risposte di intervento siano quanto più fruttuose possibile.

“La richiesta, quindi – afferma Barletta - della stabilizzazione del personale del welfare dei comuni proviene da più fronti ed ora che questa discussione si è aperta, ci si aspetta che il Presidente faccia il possibile per onorare figure professionali indispensabili per difendere la dignità della popolazione fragile. Nell'ambito dell'incontro odierno, il Presidente Emiliano, lanciando un assist al sindaco Barletta nonché infermiere professionale, ha proposto di istituire la figura dell'infermiere di famiglia in collaborazione con i colleghi del Movimento 5 Stelle”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assistenti sociali nel precariato: incontro con il presidente Emiliano

BrindisiReport è in caricamento