La Cgil dà il benvenuto al nuovo prefetto, Carolina Bellantoni

I messaggi di buon lavoro, non solo del sindacato, ma anche del Partito repubblicano italiano

Il prefetto Carolina Bellantoni

BRINDISI - Dopo il saluto del nuovo prefetto di Brindisi, Carolina Bellantoni, giungono gli auguri di buon lavoro e i messaggi di benvenuto da partiti politici e organizzazioni sindacali. Antonio Macchia, segretario della Cgil di Brindisi esprime "il più caloroso benvenuto alla dottoressa Carolina Bellantoni, inviata a rappresentare il Governo nella provincia di Brindisi. Un territorio complesso, con una storia di accoglienza, con straordinarie potenzialità, ma attraversato dalla crisi economica dell’ultimo decennio, oltre che da importanti riconversioni industriali, e ora assoggettato anche agli effetti della pandemia in corso".

Antonio Macchia prosegue il suo messaggio spiegando che "da anni, purtroppo, si registrano indici negativi rispetto a situazioni di grave disagio quali, solo per citare i più significativi, povertà, disoccupazione, dispersione scolastica, criminalità organizzata. Ciò nonostante siamo fermamente convinti di poter superare tale condizione. In questo contesto sarà possibile ottenere grandi risultati per il nostro territorio solo attraverso una collaborazione sinergica, e l’auspicio è che la competizione economica punti al giusto riconoscimento dei diritti dei lavoratori, in modo tale da non creare un generale impoverimento sociale della collettività. Confido in un percorso di collaborazione tra le Istituzioni e le forze di rappresentanza sociale per la difesa dei valori della legalità, della lotta a tutte le organizzazioni criminali, della coesione sociale e del dialogo nell'interesse primario dei cittadini. Formulo al nuovo prefetto, in rappresentanza della Camera del lavoro di Brindisi, le più vive congratulazioni e gli auguri di buon lavoro per il nuovo prestigioso incarico che le è stato conferito".

Anche il Partito repubblicano italiano rivolge un messaggio di benvenuto al prefetto Bellantoni, con un comunicato a firma di Antonio Nacci (segretario provinciale), Vito Birgitta (segretario cittadino) e Gabriele Antonio (capogruppo consiliare): "Il nuovo prefetto viene a rappresentare lo Stato in un momento particolarmente difficile, di incerta transizione, specie nel comune capoluogo, in cui è in corso l'addio a una realtà industriale fortemente incentrata sulla presenza di grandi gruppi industriali, molti dei quali stanno ridimensionando la loro presenza sul territorio, e una rete di piccole e medie aziende locali in buona parte impegnate in attività manutentive. Gli effetti della decarbonizzazione, con la programmata chiusura della centrale Enel di Brindisi Sud, produrranno effetti devastanti sull'indotto e sulle attività portuali senza che, ad oggi, si sia prefigurato un modello di sviluppo alternativo. Segnali di crisi vengono anche dal settore chimico e aeronautico con vertenze in corso che mettono a repentaglio il futuro di centinaia di lavoratori. Da più parti viene invocato un intervento deciso dello Stato come avvenuto in realtà similari. Basti pensare alla quantità di risorse e progetti che stanno interessando la città di Taranto. A ciò aggiungasi le difficoltà di bilancio con cui sono costretti a misurarsi numerosi enti locali, Comune di Brindisi in primis, con il concreto rischio che vengano messi in discussione servizi erogati a beneficio delle fasce più deboli. Insomma, gentile dottoressa Bellantoni, una realtà estremamente difficile e complessa con cui ella avrà quanto prima modo di confrontarsi. Si tratta, come ella ha sottolineato nel suo saluto alla nostra terra ed ai suoi residenti, di saper fare rete, mettendo insieme e dando finalmente voce alle rappresentanze organizzate della provincia brindisina. Da noi vi sono potenzialità rimaste a lungo inespresse e che devono essere aiutate ad emergere, anche svolgendo una azione di supplenza rispetto alle inefficienze degli enti territoriali e alle mancanze di visione di una classe politica oramai abituata a piangersi addosso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Covid, Puglia: la curva non si abbassa, 32 nuovi decessi

  • Coronavirus, stabili i nuovi positivi in Puglia. Cinque decessi nel Brindisino

Torna su
BrindisiReport è in caricamento