Comune di Brindisi, concorso per ingegnere gestionale: 25 ammessi

Tre istanze escluse dopo la verifica dei requisiti previsti: bando di febbraio, contratto a tempo indeterminato

BRINDISI – Venticinque candidati ammessi al concorso per ingegnere gestionale, indetto dal Comune di Brindisi. Sono in corsa per strappare la firma del contratto a tempo pieno e indeterminato che, di questi tempi, è un miraggio. Soprattutto quando ad offrire lavoro è la Pubblica Amministrazione.

Gli ammessi

L’elenco degli ammessi è stato approvato ieri, dopo la verifica del possesso dei requisiti previsti del testo del bando, pubblicato il 22 febbraio scorso. Tre le istanze escluse.

I candidati ammessi sono, in ordine alfabetico: Pasquale Bitonto, Maria Cristina Carbini, Andrea Carnimeo, Biagio Cassano, Vito Maria Convertini, Gianpiero Di Francesco, Pietro Giovani Di Nitto, Michela Fenza, Giorgio Fontana, Alessandro Liuti, Silvia Macchitella, Paola Massaro, Vito Massaro, Roberto Pagano, Nicola Pantheon, Antonio Pierri, Isabella Pinto, Daniela Poli, Paolo Rini, Vincenzo Roselli, Davide Santagada, Anna Sbano, Savino Sgarra, Carlo Sgura e Lucia Vinella.

Il concorso

La ricerca della figura professionale fa seguito all’approvazione del piano del fabbisogno di personale da parte della Giunta. Nell’organigramma degli uffici di Palazzo di città, manca un ingegnere gestionale, da assumere con profilo di “istruttore direttivo tecnico, categoria giuridica D1”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli esclusi

Quanto agli esclusi, dalla sede del settore Risorse umane del Comune, spiegano che si tratta di domande che non possono essere regolarizzate: “In due casi non è stata allegata la fotocopia del documento di riconoscimento”, fanno sapere. Si tratta di domande spedite a mezzo Pec. In un caso, il candidato non è in possesso della laurea richiesta nel bando. Tenuto conto del numero degli ammessi, al di sotto dei 50, non sarà attivata la fase di preselezione prevista dall’Ente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • Furto al bancomat con inseguimento: banditi cadono in strapiombo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento