menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ceglie Messapica. Si torna alla "normalità": celebrato il primo matrimonio post Covid

Giovani e raggianti, semplicissimi ed eleganti, Giuseppe e Sandra hanno detto sì ieri, venerdì 26 giugno, nella chiesa di San Rocco

CEGLIE MESSAPICA - Un sì che rappresenta un ulteriore messaggio di buon auspicio per Ceglie Messapica e per tutto il territorio, dove ognuno di noi si augura un rapido ritorno alla normalità, quello di Giuseppe Deleonardis, giovane avvocato di Ceglie Messapica ( figlio del penalista Cosimo Deleonardis e della docente d'arte, Grazia Internò ) e di Sandra Anghel, di origini polacche, praticante avvocato, residenti a Milano, che ieri, venerdì 26 giugno, si sono uniti in matrimonio nella suggestiva chiesa di San Rocco.

Il parroco don Lorendo Elia ha celebrato il primo matrimonio post Covid della città messapica, terra d'arte e di gastronomia, che ha accolto i limitati invitati, tra parenti ed amici, muniti di mascherine, che hanno festeggiato questa giovane coppia dopo tutta la tristezza accumulata nei mesi scorsi. Emozionati e raggianti gli sposi, non hanno voluto rinunciare o rimandare questo importante momento della loro vita, rispettando tutte le disposizioni inserite nell'ordinanza regionale riservata ai matrimoni, basate sul distanziamento fra persone non conviventi e sull'utilizzo di mascherine. Dopo il rito religioso, sposi ed invitati hanno continuato i festeggiamenti in una antica masseria della Valle d'Itria. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bandiera Blu 2021: ecco le migliori spiagge nel Brindisino

Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Prima le "bionde", poi la droga: chi è il brindisino Renato De Giorgi

  • Politica

    Brindisi-Corfù: arrivano i contributi dalla Regione

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento