Ultimato il restauro dell’ingresso monumentale del Cimitero di Mesagne

Il sindaco Matarrelli: "Completati i lavori di consolidamento, messa in sicurezza e restauro conservativo"

MESAGNE - Sono stati completati i lavori di consolidamento, messa in sicurezza e restauro conservativo dell’ingresso monumentale del Cimitero di Mesagne curati dall’ufficio comunale ai Lavori pubblici. “Il progetto, eseguito tenendo conto delle indicazioni concordate con la Soprintendenza, è stato realizzato nel rispetto delle tecniche costruttive tradizionali, senza l’impiego di composti cementizi, restituendo alla struttura l’aspetto caratteristico”, ha spiegato il sindaco Toni Matarrelli.

Gli interventi ultimati hanno interessato anche gli ancoraggi di supporto del cancello posto all’entrata principale - attraverso il puntellamento e consolidamento dell’intera struttura metallica – e la ricostruzione del muro di recinzione, crollato lo scorso dicembre a causa del maltempo.
“Per la stabilizzazione del portale, al fine di riparare le lesioni riscontrate e di evitare l’effetto “rappezzo”, sono stati utilizzati materiali con caratteristiche analoghe a quelle esistenti. E’ stato previsto il lavaggio dei paramenti murari, con successiva disinfestazione dai depositi di origine biologica, l’estirpazione di erbe e la rimozione dei corpi metallici estranei”, ha spiegato l’assessore con delega ai Servizi cimiteriali, Antonello Mingenti. I lavori si sono conclusi lo scorso 4 marzo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova vita per le auto rubate: arrestate dodici persone

  • Hai un geco in casa e vuoi liberartene? Ecco le soluzioni

  • Sversavano tonnellate di veleni: Brindisi come la "Terra dei Fuochi"

  • Altri sette casi positivi nel Brindisino sui 10 registrati in Puglia

  • Altri sei contagi e due morti nel Brindisino. Dati in calo nel resto della Puglia

  • Su 9 nuovi casi in Puglia, sette sono della provincia di Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento