rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Attualità

Restyling case popolari: 20 milioni per il Brindisino, ecco dove

La Regione finanzia interventi di ristrutturazione a Brindisi, Mesagne, Ceglie, Latiano, Cisternino, San Pietro

BRINDISI – Quasi 20milioni di euro. Questa la cifra stanziata dalla Regione Puglia per il restyling di case popolari situate in provincia di Brindisi, fra Brindisi, Mesagne, San Pietro Vernotico, Ceglie Messapica, Cisternino, Latiano. Complessivamente sono nove, di cui quattro nel capoluogo, i progetti ammessi al finanziamento nell’ambito de programma “Sicuro, verde e sociale”, finalizzato alla riqualificazione dell’edilizia residenziale pubblica. La graduatoria delle proposte ammissibili è stata pubblicata nella giornata di ieri (giovedì 30 dicembre). 

Il programma prevede una serie di interventi, fra cui: verifica e valutazione della sicurezza sismica e statica di edifici di edilizia residenziale pubblica e progetti di miglioramento o di adeguamento sismico; efficientamento energetico di alloggi o di edifici di edilizia residenziale pubblica, ivi comprese le relative progettazioni; riqualificazione degli spazi pubblici.

A Brindisi sono state finanziate quattro proposte avanzate dall’Arca Nord Salento per un ammontare complessivo pari a 10 milioni di euro, destinati a immobili situati in via Adige (rione Perrino), ai civici 1-3-5-7-9. Sono stati proposti dalle singole amministrazioni comunali, invece, i seguenti progetti ammessi al finanziamento: Mesagne, via Catania - via Falcone (2.500.000 euro); San Pietro Vernotico, via Melli, via Leopardi, via Olanda (2.500.000 euro); Ceglie Messapica, via Don L. Guanella 1-3, via L. da Vinci 8, piazza della Repubblica 7 (1.800.000 euro); Cisternino, via Liguria 112-114-203, via Padre M. Kolbe (2.489.759,13); Latiano , viale Aldo Moro (500mila euro).

Rossi: "A Brindisi finanziamenti per 30 milioni di euro"

Il Partito Democratico di Brindisi esprime soddisfazione per il finanziamento destinato alle palazzine in via Adige. “Il rione Perrino – si legge in una nota dei Democratici - quartiere cerniera tra il centro e la zona industriale, per anni è stato dimenticato e i residenti si sono sentiti cittadini di serie B. Con la nostra amministrazione comunale il rione è ritornato concretamente centrale nel dibattito e nelle scelte politiche: prima il progetto, ammesso a finanziamento, di riqualificazione con il programma nazionale ‘Pinqua’ dal valore di 15 milioni di euro, poi il potenziamento della viabilità tra viale Arno e via Provinciale per Lecce e in ultimo il finanziamento per il recupero edilizio della schiera di palazzine che insistono su via Adige per il valore di 10 milioni di euro mediante il programma ‘Sicuro, Verde e Sociale: riqualificazione dell’edilizia residenziale pubblica’ in collaborazione con Arca Nord Salento e Regione Puglia. Ancora una volta il tempo, la determinazione e la perseveranza certificano la lungimiranza dell’azione politica dell’amministrazione del Comune di Brindisi, che sta trasformando profondamente la città”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Restyling case popolari: 20 milioni per il Brindisino, ecco dove

BrindisiReport è in caricamento