Sabato, 25 Settembre 2021
Attualità Francavilla Fontana

Villa comunale, avviata la procedura per l’affidamento di strutture e servizi

Sino al prossimo 31 maggio imprenditori, associazioni, consorzi e società, potranno partecipare al bando pubblico con un progetto per l’utilizzo del punto ristoro, anfiteatro e manutenzione

FRANCAVILLA FONTANA - Nelle scorse ore è stato pubblicato il bando per l’affidamento del punto ristoro, dell’anfiteatro e dei servizi di manutenzione della Villa Comunale di Francavilla Fontana. “La Villa Comunale Pietro Palumbo – spiega l’assessora al patrimonio Antonella Iurlaro – è uno dei luoghi più suggestivi della città. Con l’affidamento, approvato dal consiglio comunale lo scorso 30 marzo, avviamo un processo di valorizzazione di questo parco pubblico che, grazie alla presenza quotidiana dei gestori, riceverà maggiore cura e sarà in grado di ospitare iniziative capaci di aumentarne l’attrattività.”

Sino al prossimo 31 maggio imprenditori, associazioni, consorzi e società, potranno partecipare al bando pubblico con un progetto per l’utilizzo delle strutture in uso esclusivo, il punto ristoro e l’anfiteatro, e un piano pluriennale delle attività che si intende realizzare. “Sin dal nostro insediamento – dichiara il sindaco Antonello Denuzzo – abbiamo scommesso sulle potenzialità della Villa Comunale come luogo di socialità, gioco e sport. Per questo abbiamo realizzato un campo da basket, rifatto la pavimentazione, provveduto alla manutenzione straordinaria del verde e sostituito le giostrine per i bambini. La trasformazione dell’area passa anche dalla capacità di offrire ulteriori servizi. Per questa ragione l’affidamento del punto ristoro e dell’anfiteatro, con relativa vigilanza e manutenzione ordinaria, può rappresentare una occasione di rilancio.”

Il bando ribadisce in maniera molto chiara che la Villa Comunale rimarrà un luogo pubblico. La cittadinanza potrà accedere liberamente in tutte le aree del parco, usufruendo delle strutture presenti, ad eccezione delle aree concesse in esclusiva al gestore. In particolare, l’anfiteatro – che prima della pandemia ha avuto una centralità nella vita culturale estiva della città – potrà essere utilizzato dall’amministrazione comunale per iniziative pubbliche per 30 giorni all’anno. Allo stesso modo, per 30 giorni all’anno, l’affidatario potrà utilizzare tutte le strutture presenti nella Villa, compreso il campo da basket, per iniziative e manifestazioni.

Per l’uso esclusivo del punto ristoro e dell’anfiteatro il gestore dovrà impegnarsi a versare un canone annuo non inferiore ai 5 mila euro cui potranno sottrarsi i costi derivanti da interventi di manutenzione straordinaria delle strutture in uso. Saranno a carico dell’affidatario i servizi di apertura e chiusura, custodia, vigilanza, pulizia e manutenzione ordinaria, compreso il verde pubblico. Tutti i dettagli relativi alla procedura sono consultabili sul sito internet istituzionale del Comune di Francavilla Fontana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa comunale, avviata la procedura per l’affidamento di strutture e servizi

BrindisiReport è in caricamento