Martedì, 27 Luglio 2021
Attualità

Nuovo accordo tra Comune e Cinema Teatro Italia della durata di nove anni

Il Municipio avrà la possibilità di organizzare iniziative culturali rivolte alla cittadinanza per 26 giorni all'anno

FRANCAVILLA FONTANA - Martedì 2 febbraio è stata siglata la nuova convenzione tra il Comune di Francavilla Fontana e i gestori del Cinema Teatro Italia. In uno dei momenti più difficili nella storia recente per il mondo della cultura e per i professionisti dello spettacolo dal vivo, messi a dura prova dalle stringenti misure disposte dal Governo per il contenimento del contagio, è stato stipulato un nuovo accordo che disciplinerà i rapporti con il Cinema Teatro per i prossimi 9 anni.

"In uno dei momenti più bui per il mondo della cultura e per i professionisti che operano in questo settore, abbiamo ritenuto indispensabile porre le condizioni ideali per la ripartenza – spiega l'assessora alla cultura Maria Angelotti – l'auspicio di tutti è di tornare a popolare i cinema e i teatri al più presto. Queste due forme d’arte, oltre a rappresentare una fonte di crescita per gli spettatori, costituiscono per migliaia di persone una fonte insostituibile di reddito".

Il nuovo accordo prevede un prolungamento della durata della convenzione, che passa da 6 a 9 anni, e l'adeguamento delle tariffe agli indici Istat. Il Comune avrà la possibilità di utilizzare il teatro per l'organizzazione di iniziative culturali rivolte alla cittadinanza per 26 giorni all'anno.

"Il teatro tornerà a vivere prestissimo con l'iniziativa Indovina chi viene a (s)cena – conclude l'assessora Angelotti – all'inizio di marzo il palco del Teatro Italia ospiterà due spettacoli nell'ambito dell'iniziativa promossa dal Teatro pubblico pugliese. Sul palco ci sarà un pezzo significativo della nostra cultura cittadina e, non potendo prendere posto nella platea dell'Italia, avremo la possibilità di assistere alle messinscena dai nostri divani. Si tratta di un adattamento provvisorio perché il teatro è fatto di condivisione e contatto fisico con gli attori e l’assenza degli applausi è un silenzio assordante che non può essere colmato da un video".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo accordo tra Comune e Cinema Teatro Italia della durata di nove anni

BrindisiReport è in caricamento