Garante dei minori, firmato protocollo d'intesa con i presidenti dei tribunali

Focus dell’accordo garantire l’operatività e l’accesso della banca dati elettronica anche ai Tribunali per i minorenni

Oggi, 22 settembre 2020, presso la sede del Consiglio regionale della Puglia, al fine di promuovere e facilitare la nomina di tutori volontari per le persone di minore età che necessitino di rappresentanza legale è stato firmato il Protocollo di Intesa tra il Garante dei diritti del Minore della Regione Puglia, il Tribunale per i Minorenni di Bari, il Tribunale per i Minorenni di Lecce e il Tribunale per i Minorenni di Taranto. 
L’attuale accordo si struttura sull’esperienza del precedente Protocollo d’intesa, predisposto dall’Autorità Garante nazionale per l’Infanzia e l’Adolescenza e sottoscritto tra il presidente del Tribunale per i Minorenni di Bari ed il Garante dei diritti del Minore della Regione Puglia in data 08/09/2017 e ora si estende su tutto il territorio regionale. 

Focus dell’accordo

Focus dell’accordo è quello di garantire l’operatività e l’accesso della banca dati elettronica, in formato aperto e di proprietà esclusiva del Consiglio Regionale della Puglia anche ai Tribunali per i minorenni di Taranto e Lecce i cui presidenti hanno manifestato più volte condivisione per tale iniziativa. 
L’accesso a tale banca dati sarà effettuato attraverso una piattaforma web usabile, collaborativa, accessibile, interoperabile, integrata e tecnologicamente neutrale, in sintonia con le regole tecniche e normative vigenti in materia. Attraverso la piattaforma web ciascun aspirante tutore legale volontario dei Msna potrà inserire i propri dati anagrafici per la richiesta di registrazione e, a seguito di specifica autorizzazione, entrare nella propria area riservata per:  ricevere news, informazioni, avvisi; ricevere informazioni circa i corsi di formazione gestiti dal Garante;
 compilare on-line l’istanza di partecipazione ad uno dei corsi di formazione che il Garante avrà cura di indire, con la possibilità di allegare la documentazione richiesta; ricevere informazioni sull’accoglimento all’iscrizione per un determinato corso di formazione.

L’intera infrastruttura informatizzata per la delicatezza delle informazioni contenute risponderà a quanto prescritto dalla normativa nazionale ed europea in materia di protezione dei dati personali.

I compiti di ciascun attore

Il Protocollo inoltre definisce i compiti di ciascun attore:  L’Ufficio del Garante regionale dei diritti del Minore provvede a selezionare attraverso una procedura ed evidenza pubblica e formare attraverso specifici corsi di formazione per tutori volontari i cittadini disponibili ad esercitare la funzione di tutore volontario da inserire nell’apposito elenco istituito presso i Tribunali dei Minorenni. 

L’Ufficio del Garante regionale dei diritti del Minore, d’intesa con i Tribunali per i Minorenni, provvede ad assicurare consulenza e supporto ai tutori volontari nominati nell’esercizio delle loro funzioni, ad organizzare idonee forme di aggiornamento dei tutori volontari secondo le indicazioni contenute nelle “Linee guida per la selezione, la formazione e l’iscrizione negli elenchi dei tutori volontari” e anche attraverso la sperimentazione di azioni di accompagnamento.

I Presidenti dei Tribunali dei Minorenni pugliesi provvederanno, d’intesa con il Garante regionale dei diritti del Minore, alla tenuta e implementazione dell’elenco dei tutori volontari, a dare la massima pubblicità all’elenco dei tutori volontari, preferibilmente attraverso il proprio sito internet. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’Ufficio del Garante regionale dei diritti del Minore, d’intesa con I Presidenti dei Tribunali dei Minorenni pugliesi, cureranno inoltre la revisione e l’aggiornamento dell’elenco dei tutori con cadenza annuale alla luce delle nomine effettuate e dei tutori che intendono confermare o meno la propria disponibilità all’assunzione della tutela, con criteri e metodologie che saranno individuate nel corso del primo anno di operatività dell’elenco. L’obiettivo che le parti si pongono è quello di gestire razionalmente la nomina dei tutori volontari mediante un insieme di azioni volte alla realizzazione, di banche dati interattive tra Garante dei diritti del Minore della Regione Puglia e i Tribunali per i Minorenni di Bari, Lecce e Taranto con un sistema di “dialogo” immediato e tempestivo. /comunicato

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sulla Brindisi-Bari, muore un motociclista brindisino

  • Scontro alla zona industriale, giovane motociclista perde la vita

  • Virus: schizzano i contagi, chiuse altre scuole nel Brindisino

  • Trovata morta nell'auto in cui viveva: dramma della solitudine al cimitero

  • Un contributo a fondo perduto fino a 40mila euro per gli artigiani

  • Coronavirus, continuano ad aumentare i nuovi positivi e i ricoveri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento