Giornata mondiale diritti Infanzia: sulle mascherine messaggi sul futuro

L’Unicef propone ai bambini e ai ragazzi di compiere un gesto simbolico usando i social: scrivere sulla propria mascherina un messaggio che parli del domani

SAN VITO DEI NORMANNI - La data del 20 novembre coincide con il giorno in cui l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò la Convenzione Onu sui diritti dell’Infanzia avvenuta proprio il 20 novembre 1989 e ratificata dall’Italia nel 1991. 

Ogni anno, anche la città di San Vito dei Normanni celebra insieme all’Unicef questa giornata con tante iniziative, grazie all’impegno delle scuole e del Consiglio Comunale dei Ragazzi (Ccr). 

Quest’anno l’Unicef, in occasione di questa importante Giornata, “propone ai bambini e ai ragazzi di compiere un gesto simbolico usando i social: scrivere sulla propria mascherina un messaggio che parli del domani, dell’avvenire atteso o sperato al di là di questa sorta di ‘era glaciale’ della nostra vita collettiva”.

Questa iniziativa, dal titolo “Il futuro che vorrei me lo leggi in faccia”, è stata subito accolta dalla amministrazione comunale di San Vito dei Normanni. Infatti, l’assessorato alla Pubblica Istruzione, nella persona dell’ins. Alessandra Pennella, con la preziosa collaborazione del consigliere ins. Barbara Chionna, ha immediatamente coinvolto il Ccr, che ha subito accettato con entusiasmo. 

Dato il particolare momento che stiamo vivendo, scrivere un messaggio sulla propria mascherina è segno di condivisione con gli altri del proprio stato d’animo e delle proprie speranze. 

Inoltre, l’amministrazione comunale, facendo proprio l’invito del Consiglio dell’Ordine degli Psicologi, ribadito dall’Anci, con la consueta collaborazione della ditta Laghezza srl illuminerà il Palazzo di Città nella serata del 20 novembre di verde, colore della speranza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al mercato senza mascherina, "Il Dpcm non è legge": multata

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Covid, Puglia: la curva non si abbassa, 32 nuovi decessi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento