Venerdì, 12 Luglio 2024
Attualità

Incidente mortale sulla litoranea, ma in realtà era il set di un film

La presenza di un furgone ribaltato in località Giancola aveva spaventato numerosi passanti. Il veicolo, però, è utilizzato per girare una pellicola sul caporalato

GIANCOLA (BRINDISI) - La notizia di un gravissimo sinistro - che avrebbe coinvolto almeno un mezzo su strada - nel primo pomeriggio di oggi (12 settembre), stava già facendo il giro della rete, complice un veloce passaparola diffusosi tramite le fotografie scattate da alcuni passanti. 

In realtà, quello che doveva essere il luogo di un incidente atroce si è poi rivelato il set di un film che si sta girando proprio in queste ore sulla litoranea brindisina, nei pressi della località Giancola.  

Il set da lontano

La produzione dell'opera è targata Ozfilm con la direzione artistica del regista catanese Giorgio Musumeci. Oltre alla troupe, sul posto sono attualmente presenti anche la polizia di Stato, il 118 e la Protezione Civile. Quest'ultima è molto scrupolosa nel precisare agli automobilisti che quanto si troveranno davanti di lì a poco non è affatto realtà. 

Il furgone della ditta Tarantini prima di essere utilizzato per il film

Il furgone "protagonista" delle riprese è stato messo a punto e trasportato dalla ditta Autocarrozzeria Tarantini, per poi essere piazzato sul posto ed utilizzato nel corso delle riprese, dove rimarrà fino a questa sera. 

Il furgone della ditta Tarantini pronto per le riprese-2

La pellicola, da quanto emerso, affronta il tema centrale del caporalato anche se non è stata specificata la trama o se ci sia una storia su cui è basata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente mortale sulla litoranea, ma in realtà era il set di un film
BrindisiReport è in caricamento