Attualità

Brindisi, nuovo caso di positività in carcere: detenuti e agenti in quarantena

Positivo al Covid-19 il dipendente di un'azienda che si occupa della distribuzione del vitto. L'Osapp: "Tamponi a tutto il personale"

Quindici persone, fra detenuti e personale, sono in quarantena dal pomeriggio del 24 aprile, dopo l’accertamento di un nuovo caso di positività al Covid-19 nel carcere di Brindisi che riguarda il dipendente di una ditta che distribuisce il vitto. Lo si apprende da una nota del sindacato Osapp a firma del segretario regionale, Ruggiero Damato.

Detenuto positivo al Covid nel carcere di Brindisi

I detenuti che hanno avuto contatti, “sia pure non stretti”, chiarisce l’Osapp, con il contagiato sono stati messi in isolamento “in una sezione individuata dalla dirigenza e dal comando di polizia penitenziaria”. Gli agenti che avrebbero avuto dei contatti con l’addetto al vitto, invece, sono in quarantena presso le proprie abitazioni.

“Pertanto – afferma Damato - l'ennesimo caso di persona positiva al Covid19 in un penitenziario pugliese avvalora ancor di più la necessità di effettuare tamponi sia al personale di polizia penitenziaria sia al personale civile, di cui ancora oggi non si ha contezza”. Il sindacato rilancia inoltre la proposta di “riconversione dell'ex struttura per minori di Monteroni (Lecce), in struttura Covid-19 destinata a tutti i detenuti affetti dal virus”. “Pertanto – conclude Damato - chiediamo al governatore Michele Emiliano di fare in fretta e rinnoviamo l'ennesima richiesta di una convocazione per un confronto”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brindisi, nuovo caso di positività in carcere: detenuti e agenti in quarantena

BrindisiReport è in caricamento