menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Prescrizione, emendamento incostituzionale: processi a tempo indeterminato”

Il consiglio dell’ordine degli avvocati di Brindisi: “Improvvida iniziativa del Ministro Bonafede”

BRINDISI – “Improvvida iniziativa del ministero Bonafede, ispiratore dell’emendamento sulla prescrizione: è incostituzionale perché si allungherebbero a tempo indeterminato i processi”.

l'avvocato Carlo Panzuti-2Il consiglio dell’ordine degli avvocati di Brindisi, presieduto da Carlo Panzuti (nella foto accanto), ha “bocciato” la previsione della prescrizione dei reati, successivamente alla sentenza di primi grado”, proposta come emendamento dal decreto Anticorruzione. La riforma dell’istituto della prescrizione, causa di estinzione dei reati, è stata oggetto di riflessione interna al consiglio dell’ordine lo scorso 6 novembre, nella sede al secondo piano del Tribunale.

Erano presenti gli avvocati Claudio Consales, vice presidente; Antonio Maurino, segretario; Alessandra Portaluri, tesoriere, e i consiglieri Ilaria Crescenzo, Danilo Di Serio, Anegla Maria Rosaria Epifani, Cosimo Lodeserto, Oreste Marzo, Elisa Minerva, Stefano Morgese, Patrizia Palazzo, Stefania Ester Spina e Carlo Verusio.

All’unanimità, il Consiglio ha evidenziato “la incostituzionalità dell’emendamento in quanto la riforma prevista allungherebbe, di fatti e a tempo indeterminato la definizione dei processi, con grave nocumento dei diritti degli imputati e delle stesse parti offese, ponendosi così in evidente contrasto con l’articolo 11 della Costituzione che afferma, invece,  il principio della ragionevole durata del processo”.

Per questo auspica il ritiro definitivo dell’emendamento e “l’adozione sia di diverse e più serie o opportune misure in tema di risorse finanziarie, strutturali, organizzative e sia di riforme sostanziali e processuali”. A titolo di esempio sono state indicate la depenalizzazione, la separazione delle carriere e l’obbligatorietà dell’azione penale. “Tutte volte alla realizzazione di una compiuta e coerente riforma della Giustizia”.

Il provvedimento adottato dal Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Brindisi è stato trasmesso al Ministero della Giustizia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento