Ostuni. Continua l’assistenza domiciliare per i pazienti di Pneumologia

Bracciale è affiancato in reparto da quattro pneumologi, un infettivologo e quattro infermieri per turno, con un rianimatore reperibile h24

OSTUNI - Continua il servizio di assistenza domiciliare promosso dal reparto di Pneumologia dell’ospedale di Ostuni, d’intesa con la direzione strategica della Asl di Brindisi, e rivolto a malati Covid in isolamento, pazienti in follow-up dopo l’infezione e a tutti quelli con problemi respiratori che siano impossibilitati a raggiungere le strutture ospedaliere. Dai primi di aprile a oggi sono stati seguiti a domicilio 71 pazienti. “I medici di medicina generale e il servizio di igiene e sanità pubblica – spiega il direttore dell’unità operativa di Pneumologia, Pierluigi Pietro Bracciale - segnalano i casi e un medico del reparto, Salvatore Bellanova o Attilio Di Girolamo, si reca al domicilio del paziente".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il medico è dotato di tutti i dispositivi di protezione individuale e di ecografo polmonare portatile: effettua la visita, con saturimetria per misurare la quantità di ossigeno presente nel sangue, rilievo della temperatura, ecografia toracica ed eventuale prescrizione di farmaci. Se è necessario viene eseguito il tampone: in caso di ricovero i pazienti positivi al Coronavirus sono portati al Perrino, quelli negativi all’ospedale di Ostuni. Se il ricovero non è necessario prosegue il percorso di assistenza domiciliare. “Questo servizio – aggiunge Bracciale - è nato come progetto sperimentale e abbiamo deciso di proseguirlo perché ha avuto un ottimo riscontro sia tra i medici di base che tra i pazienti”. L’équipe di Pneumologia dell’ospedale di Ostuni si occupa di pazienti non Covid, dai casi di insufficienza respiratoria alle polmoniti batteriche. Bracciale è affiancato in reparto da quattro pneumologi, un infettivologo e quattro infermieri per turno, con un rianimatore reperibile h24.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento