“Non da soli ma insieme”: 20 professionisti a supporto dei cittadini

Progetto di sostegno psicologico per le comunità di San Pietro Vernotico e Cellino San Marco

SAN PIETRO VERNOTICO – “Non da soli ma insieme”: è questo il nome del progetto di sostegno psicologico attivato dalla coop sociale “Il Sogno" in partenariato con l’A.p.s Fermiconlemani, La Forza delle donne, RuvoLab e sostenuto dai Comuni di San Pietro Vernotico e Cellino San Marco che hanno fornito i relativi patrocini morali.

Sono 20 tra psicologi, psicoterapeuti, educatori nelle relazioni di aiuto e legali che hanno aderito gratuitamente al progetto e che saranno a disposizione della cittadinanza attraverso il numero verde gratuito 800 82.25.38, attivo dal lunedì alla domenica dalle 10 alle ore 19.

“Affrontare le ansie, l'abbattimento, la tristezza e la solitudine legate al contagio ed alle esperienze che stiamo attraversando è davvero faticoso. A volte troppo. Possiamo aver bisogno d'aiuto”. Si legge nella nota stampa.

“Se non riesci a dare un nome a quello che stai provando, se ti senti disorientato, bloccata, a disagio, se hai bisogno di un confronto, se non sai da che parte cominciare o come proseguire. Qualunque cosa tu stia provando, non sei da solo, non sei da sola. Ciascuno e ciascuna di noi sta vivendo un momento difficile... però parliamone! Non dobbiamo avere paura di parlarne con un professionista, di farci aiutare per chiarirci le idee e trovare le risorse per gestire al meglio questa situazione”.

Gli operatori

Per l'area Psicologico-psicosociale aderiscono all'iniziativa: dr.ssa Angela Greco psicologa-psicoterapeuta cognitivo comportamentale; dr.ssa Sabrina Carrieri – psicologa – psicoterapeuta- Terapeuta Emdr. Dr.ssa Lucia Victoria Lolli - psicologa clinica- counselor; dott. Marco Magliozzi - psicologo- psicoterapeuta esperto Pnl - Ipnosi, Consigliere Fermiconlemanni.  Dr.ssa Maddalena Mesto -psicologa clinica psicoterapeuta, consigliere Fermiconlemani. Dott. Edoardo Dima – psicologo – psicoterapeuta ad approccio sistemico relazionale – terapeuta familiare.

Dr.ssa Rossella De Lucia – psicologa e psicoterapeuta cognitivo-comportamentale; dr.ssa Ivana Ancona - psicologa, socia di Fermiconlemani. Dr.ssa Angela Noviello – psicologa clinica forense e psicoterapeuta. Avv. Francesca Panetta Counselor.

foto-20-6

Per l'area di supporto pedagogico familiare aderiscono all'iniziativa: dott. Pietro Cannarozzo, infermiere, socio di Fermiconlemani; dr.ssa Tamara De Luca, vice presidente Di Fermiconlemani. Sig. Elia Caito, operatore d’aiuto; avv. Mariagrazia Rutigliani presidente dell’associazione Ruvolab; Federica De Luca presidente  coop. soc. Il Sogno.  Avv Tiziana I. Cecere presidente ass. Fermiconlemani. Avv. Krizia Colaianni, presidente ass. La Forza Delle Donne.  Dr.ssa  Annette Capurso socia di Fermiconlemani.

“In questi giorni delicati, che ci confrontano con la fragilità e l’incertezza, avere paura è normale ed è normale essere preoccupati. Ma potremmo avere la sensazione che qualcosa ci stia sfuggendo di mano, qualcosa che eccede la reale percezione del rischio che corriamo. La sinergia tra i professionisti è stata la forza e la concretezza di questo progetto che ci vede uniti ma distanti, presenti e costanti nelle relazioni con l’altro pur se lontani fisicamente".

“Oggi il Numero Verde risponde a una logica di tutela della salute che condividiamo e sulla quale potremo dare un importante contributo anche in fase di post-emergenza, quando si tratterà di riconquistare fiducia e confidenza nelle precedenti abitudini di vita e lavoro”

Supporto psico –pedagogico

mira a prevenire la nascita di problemi nel percorso scolastico (o il suo abbandono), garantendo un supporto educativo adeguato, favorendo le competenze genitoriali e monitorando il benessere psico-fisico di minori e genitori attraverso azioni di ascolto e sostegno psicologico. Offre uno spazio gratuito di ascolto, di accoglienza, di sostegno, di orientamento ai principi di base di supporto strategico per superare le difficoltà presenti in questo momento. Lo sportello si rivolge principalmente ai genitori ma offre un’opportunità di scambio e di sostegno anche ad adolescenti e ad anziani. L'obiettivo del servizio è potenziare le capacità individuali e collettive di resilienza aumentando consapevolezza, speranza, progettualità e capacità di prefigurare il futuro.

Sostegno psicologico sociale legale

Le condizioni restrittive imposte a tutela della salute della cittadinanza, stanno facendo emergere una condizione di disagio e di stress psicologico diffuso caratterizzato da ansia, stress, confusione, rabbia, disturbi del sonno e altre importanti sintomatologie. I cambiamenti nella vita quotidiana e la radicale modifica delle abitudini, oltre alla paura del contagio dal Covid-19, e la condizione costrittiva di “rimanere a casa” dentro una gestione a volte difficile delle relazioni familiari, possono diventare importanti fattori di rischio per la salute psichica e per il benessere soggettivo.
Le rigide disposizioni governative possono, inoltre, essere particolarmente gravose per le famiglie di persone portatrici di particolari condizioni e problemi pregressi alla pandemia quali soggetti con patologie somatiche o problemi psicologici, minori con disturbi dello sviluppo o comportamentali, anziani con particolari fragilità, persone che necessitano di supporto domiciliare, personale sanitario, donne e minori vittime di violenza.

In queste famiglie, durante questo momento di estremo disagio, i sentimenti di frustrazione, di inadeguatezza, di sconforto, di abbandono rischiano di prendere il sopravvento. Invitiamo chiunque a segnalarci situazioni di persone che passano tante ore da sole in casa o che sono particolarmente fragili in questo momento. E' un segno di attenzione verso l'altro e di interessamento.

Riteniamo che solo insieme, occupandoci gli uni degli altri, senza lasciare nessuno escluso, si possa superare positivamente questo difficile momento. Abbiamo realizzato per questo un video clip consultabile sulle pagine face di :  Il sogno, fermiconlemani, la forza delle donne e RuvoLab, per dare alle nostre voci amiche un volto, affinchè chi si approcci al numero verde, sappia riconoscere chi c’è sul filo del telefono considerando che la funzione comunicativa sociale passa dalla fiducia che si instaura con il professionista in ascolto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel cinema: si è spenta la regista brindisina Valentina Pedicini

  • Al mercato senza mascherina, "Il Dpcm non è legge": multata

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Banda delle spaccate scatenata: doppio raid in centro

Torna su
BrindisiReport è in caricamento