menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parco Augelluzzi, quattro nuove telecamere per incastrare gli "eco-furbi”

Il Comune è tra i 131 enti ammessi alla fornitura di fototrappole da parte dell’Ager, l’agenzia territoriale della Regione Puglia per i servizi di gestione dei rifiuti per sorvegliare i punti caldi degli abbandoni

SAN MICHELE SALENTINO - Finalmente, anche, parco Augelluzzi sarà sorvegliato da quattro nuovi occhi elettronici che l’Ager Puglia, l’agenzia territoriale regionale per i servizi di gestione dei rifiuti ha fornito in comodato d’uso a seguito della richiesta inoltrata dall’assessorato all’Ambiente del Comune che, infatti, è tra i 131 enti pugliesi ammessi a tale fornitura.

"Abbiamo appreso con grande soddisfazione che anche il nostro Comune è tra i beneficiari di fototrappole per la sorveglianza e tutela di punti particolarmente sensibili del territorio comunale – dichiara l’assessora all’ambiente, Tiziana Barletta. Qualche settimana fa, quando con l'ufficio di polizia locale siamo venuti a conoscenza di questa opportunità messa a disposizione da Ager, non abbiamo esitato a partecipare. Sin da subito abbiamo pensato di candidare il nostro parco Augeluzzi dove, con frequenza ormai sistematica, si verificano fenomeni di abbandono illecito di rifiuti.”

PARCO AUGELLUZZI 2-2

E’ guerra, quindi, contro gli “eco-furbi” che quotidianamente, ormai, scaricano abusivamente rifiuti nel parco e nei terreni adiacenti, lasciando spazzatura varia e materiali ingombranti. Le apparecchiature, congegni a raggi infrarossi che si attivano con il movimento per registrare filmati e scattare in pochi minuti centinaia di fotografie, saranno collocate nei punti caldi del parco che ha già pagato un pesante scotto alla piaga “abbandono selvaggio” che si traduce in un fardello economico per il Comune che deve provvedere alla pulizia e allo smaltimento. Spetterà all’amministrazione comunale il compito di collocare i dispositivi e la relativa manutenzione. Mentre l’attività di controllo e verifica e le relative sanzioni amministrative, che potranno avere anche rilevanza penale, saranno di competenza del comando della polizia locale.

“Parco Augeluzzi è un'area ricca di vegetazione mediterranea, una piccola oasi naturale a pochi chilometri dal centro abitato – conclude l’assessora Barletta - è un luogo unico e silenzioso che merita attenzione e tutela. Ci auguriamo che l'installazione di queste foto trappole sia un primo significativo passo per disincentivare l'abbandono indiscriminato di ogni genere di rifiuto perché un paese pulito e curato rappresenta indubbiamente un meraviglioso biglietto da visita.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento