menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sit in davanti alla sede del Comune per salvare il commercio

Un gruppo di gestori di bar, pub, e di altre iniziative commerciali ha costituito un “comitato spontaneo”. Appuntamento venerdì 22 gennaio

BRINDISI - Un gruppo di gestori di bar, pub, e di altre iniziative commerciali ha deciso di costituire un “comitato spontaneo” allo scopo di chiedere al Governo, attraverso il sostegno del Comune di Brindisi e della Regione Puglia, di poter lavorare in condizioni di sicurezza rifiutando alcune ulteriori restrizioni previste dell’ultimo Dpcm. Promuove, quindi, un sit in per venerdì 22 gennaio alle ore 11 davanti al Comune di Brindisi, in piazza Matteotti dove chiede di incontrare il sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, ed il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano.

"Il Comitato non chiede ristori economici ma la possibilità di lavorare ad esempio per i bar con la possibilità di prendere il caffè al bancone, così come piccoli cambiamenti per altre categorie". Si legge nella nota che annuncia la protesta. 

"La richiesta di incontro per Rossi ed Emiliano parte oggi, lunedì 18 gennaio, in cui si chiede un loro sostegno a possibili modifiche che permettano a tanti commercianti di questa città di non abbassare le saracinesche, che aumenterebbe il tasso di disoccupazione già di per sé insopportabile. Il governatore Emiliano in campagna elettorale aveva promesso un forte sostegno alla città di Brindisi ed è arrivato il momento di dimostrarlo. I promotori non chiedono miracoli ma solo di verificare tutte le possibilità che esistono per evitare da qui a qualche mese il peggio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento