Attualità

Storie di violenza sulle donne: "Senti la tua aura"

L'associazione Aura (Azioni Utili per la Ricerca di Attività) Aps darà vita all'iniziativa domenica 29 novembre

Il 25 Novembre 2020 il mondo dice un perentorio No ad ogni forma di sopraffazione sul “gentil sesso” attraverso la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Si tratta di una ricorrenza istituita dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 1999. Da quel giorno i governi e altri organismi sono invitati a sensibilizzare l'opinione pubblica sulla questione. Questa giornata segna anche l'inizio dei "16 giorni di attivismo" che precedono la Giornata mondiale dei diritti umani.

L'associazione Aura (Azioni Utili per la Ricerca di Attività) Aps, impegnata da tempo su questo fronte, di concerto con l'attore e storyteller Giuseppe Vitale indice un'iniziativa a distanza per far risuonare questo No con tutta la potenza e la forza che le storie hanno di trasformare il mondo, di addolcire i cuori, di seminare la speranza. Domenica 29 Novembre 2020 viene chiesto a chi ha a cuore questo tema solo un po' del suo tempo. Attraverso il diletto e la spensieratezza, come anche la schiettezza e la rapidità dei racconti proposti gratuitamente, chi vuole potrà sentire e far crescere la sua “Aura” protettiva nei confronti del mondo muliebre. Questa iniziativa è infatti promossa attraverso una campagna social con meme dal titolo “Senti la tua aura!”. Per saperne di più si può consultare l’indirizzo web https://bit.ly/storie-di-donne-al-telefono oppure la pagina Facebook https://www.facebook.com/Auraapsoria. Aura Aps invita a regalare a se stessi e agli altri un quarto d'ora della propria domenica all'insegna di un conforto che diverte e fa anche riflettere invitando i propri contatti a consultare i link sopra citati.

L’Onu a proposito della Giornata comunica: “Mentre la popolazione mondiale è chiusa nelle proprie case, a causa delle restrizioni dovute alla pandemia di Covid-19, gli studi a livello globale mostrano un allarmante aumento della già esistente pandemia di violenza contro le donne. ‘Con la crisi c’è stato un picco nella segnalazione della violenza domestica, proprio nel momento in cui i servizi legali, sanitari e sociali hanno deviato l’attenzione per affrontare la pandemia’. Per questa e per altre ragioni, l’associazione di promozione sociale Aura, che ha l’obiettivo di favorire l’economia locale, di promuovere e valorizzare la comunità e le attività socio-culturali del territorio di Oria e dell’Alto Salento, indice La Domenica delle Storie al Telefono per il giorno 29 Novembre. Essa è stata impegnata, tra l’altro, su questo fronte con Sangue Rosa, Storie di violenza sulle donne: due eventi organizzati nel 2018 e nel 2019. L’ultimo in particolare ha visto la partecipazione straordinaria di Luisa Corna, cantante, conduttrice televisiva, attrice ed ex modella italiana, nota al grande pubblico soprattutto per la sua partecipazione a Domenica IN e a Tale e quale Show.

Quest’anno le normative anti-covid non hanno permesso il normale svolgimento di manifestazioni in presenza come quelle organizzate in passato. Si è pensato, quindi, di proporre un’iniziativa a distanza che permetterà a chi vorrà parteciparvi di ascoltare dei racconti che parlano di questo tema e offrono spunti un po’ insoliti perché pescano in tradizioni antiche e poco note. E grazie a ciò acquistano una forte componente di saggezza e di emancipazione rispetto ad una condizione di subalternità nella quale ancora oggi, per tanti aspetti, a volte le donne si trovano.

A raccontarle attraverso l’emozione un po’ “vintage” della voce telefonica e nell’ebbrezza del rapporto uno a uno sarà Giuseppe Vitale, attore e storyteller, socio dell’associazione, che da anni affianca alla sua attività di attore cinematografico lavorando per registi del calibro di Sergio Rubini e Daniele Ciprì, quella di teatrante spesso attraverso racconti messi in scena dal duo Mistero Salentino al quale collabora il cantautore Paolo Carone. Chi si prenoterà gratuitamente avrà la possibilità di riflettere grazie al grande fascino e alla rapidità delle storie, su aspetti e punti di vista che altrimenti richiederebbero giornate di conferenze. Vivrà anche un momento straordinario nella sua bellezza, come pure nella sua brevità.Darà voce, poi, alle tante donne che ancora oggi sono messe a tacere, soprattutto se migranti e appartenenti a minoranze etniche, religiose, ecc. Scoprirà, infine, vie e possibilità di ulteriore ricerca in termini di crescita umana e spirituale che possono mettere chiunque in condizione di fare ulteriori passi in avanti per cambiare in meglio lo stato delle cose. L’appuntamento è per Domenica 29 Novembre 2020 ma bisogna prenotarsi sin da ora, viste le richieste che stanno già arrivando, grazie a questo indirizzo web

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Storie di violenza sulle donne: "Senti la tua aura"

BrindisiReport è in caricamento