Parco Punta Serrone ridotto a discarica: "Fermate lo scempio"

La denuncia dell'Adoc Brindisi sull'ennesima situazione di degrado riscontrata nel parco situato sulla litoranea nord

BRINDISI - Continua il fenomeno dell'abbandono di rifiuti nel parco costiero Punta del Serrone. È l'Adoc Brindisi a denunciate una nuova situazione di scempio ambientale in una delle zone di maggior pregio naturalistico della città. "A nulla valgono - si legge in una nota dell'associazione - gli appelli rivolti all'amministrazione per una valorizzazione, un monitoraggio ed una pulizia e manutenzione costante dell'area". 

"Vano risulta essere ad oggi l'operato di tanti volontari che, tramite le associazioni di volontariato, pongono un limite all'attività criminale di pochi e all'indifferenza di molti. A versare nelle medesime condizioni le contrade lungo la costa:  Bettlemme, Giancola ed Apani". "Stesso abbandono lo riscontriamo a ridosso dell'ex camping Materdomini e nel Parco Sbitri. Si passi dai proclami ai fatti! Si proceda quanto prima a bandire e ad aggiudicare la gara per le Videotrappole.  Si abilitino i Vigili ambientali già formati. Si destinino immediatamente alcune unità della Polizia Locale ad attività di contrasto e  la prevenzione dei reati ambientali. Fermate lo scempio!"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Incidenti: le vittime e le strade più pericolose del Brindisino

  • Incendio in un condominio, in salvo persone bloccate

  • Lite fra vicini sfocia nel sangue: uomo preso a sprangate in testa

  • Sorpreso in piazza con 21 grammi di cocaina: arrestato brindisino

  • Commedia per il cinema girata fra Cisternino e Ceglie Messapica

Torna su
BrindisiReport è in caricamento