menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Euprepio Curto

Euprepio Curto

Curto, in Puglia dietro Fini e Menia

BRINDISI - Per due personaggi di Francavilla Fontana che escono dalla scena delle elezioni per il parlamento, vale a dire Luigi Vitali e Massimo Ferrarese, ce n'é uno che rientra, Euprepio Curto, che ottiene in Puglia un buon posto nella lista di Futuro e Libertà per la Camera dei Deputati. Curto, ex senatore di Alleanza Nazionale, è attualmente consigliere regionale passato dall'Udc nel gruppo del partito di Fini.

BRINDISI - Per due personaggi di Francavilla Fontana che escono dalla scena delle elezioni per il parlamento, vale a dire Luigi Vitali e Massimo Ferrarese, ce n'é uno che rientra, Euprepio Curto, che ottiene in Puglia un buon posto nella lista di Futuro e Libertà per la Camera dei Deputati. Curto, ex senatore di Alleanza Nazionale, è attualmente consigliere regionale passato dall'Udc nel gruppo del partito di Fini.

"Sono candidato alla Camera dei Deputati nella lista di Futuro e Libertà. In lista sono terzo dopo Gianfranco Fini e Roberto Menia, coordinatore nazionale del partito. Quindi - dice Curto - sono il primo dei candidati pugliesi. Vivo questo momento con pacata e misurata gioia, al di là e al di sopra del concreto esito di un risultato elettorale che imporrà sforzo e impegno straordinari, ma che è sicuramente alla portata".

Curto ottimista. dunque, coglie "l'occasione per dire che, avendo, in un passato non tanto lontano, assaporato personalmente l'amaro calice dell'esclusione, comprendo l'amarezza di chi non sarà della partita". Il consigliere regionale di Francavilla Fontana dedica questo pensiero a "Paolo Pellegrino, segretario provinciale di Futuro e Libertà di Lecce, persona che ho conosciuto da poco, ma che già stimo molto. E a Oronzo Valentini, un giovane emergente e capace che Fli non può assolutamente perdere".

Euprepio Curto ovviamente punta moltissimo su Francavilla Fontana, la terza città del Brindino, una volta esclusi dalla scena Luigi Vitali, il quale però non ha avuto alcuna reazione per questa scelta del Pdl, ma si è adeguato alle decicisioni affermando che il suo impegno per il partito non muta, e l'ex presidente di Confinfdustria Brindisi ed ex presidiente della Provincia il quale, invece, rischia di tagliarsi tutti i ponti alle spalle.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Torna ad aumentare il numero dei positivi e dei decessi in Puglia

  • Cronaca

    Sprangate contro l'ex della fidanzata: condannato a dieci anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento