Politica

Tensioni Pd, Brigante: "Ribezzi ha sbagliato. Cambio in segreteria in autunno"

E' del capogruppo consiliare del Pd, Salvatore Brigante, la prima reazione al caso determinato nell'ultima seduta del consiglio comunale di Brindisi da Umberto Ribezzi, che si è presentato in aula annunciando che non riconosceva più come suo segretario l'attuale responsabile cittadino del Pd, Antonio Elefante

BRINDISI - E' del capogruppo consiliare del Pd, Salvatore Brigante, la prima reazione al caso determinato nell'ultima seduta del consiglio comunale di Brindisi da Umberto Ribezzi, che si è presentato in aula annunciando che non riconosceva più come suo segretario l'attuale responsabile cittadino del Pd, Antonio Elefante, inaugurando anche alla luce del sole un contrasto interno tra fazioni rimasto sino a ieri sottotraccia, vicenda di cui oggi abbiamo scritto in questa stessa pagina.

"Non posso esimermi da alcune considerazioni visto l'articolo apparso sul vostro importante giornale sulle vicende in casa Pd cittadino. La regola non scritta ma esercitata, da quando ancor più giovane, seguivo il dibattito interno al mio partito, di allora,era - scrive Salvatore Brigante in una nota al nostro giornale -  che la sede naturale per la discussione sulle questioni inerenti la vita interna del partito e quindi alla sua linea strategica era la sede stessa del partito e non quella delle istituzioni comunali".

Quindi male hanno fatto il consigliere Ribezzi a porre la questione in consiglio comunale e malissimo il veterano Camassa a spingerlo in questa a zione. A dire il vero - prosegue Brigante - non è la prima volta che il neofita consigliere Ribezzi vota in contrasto con il resto del gruppo e questo sarà motivo di valutazione nella prossima direzione cittadina, dopo le elezioni regionali. Non metterei sullo stesso piano la legittima presa di posizione espressa in modo chiaro  dai compagni della sinistra del partito che non condividono la gestione attuale della segreteria cittadina".

L'ingresso di Umberto Ribezzi-2"La loro storia  - sottolinea Brigante a proposito della dissidenza politica interna - è anni luce lontana dalla esperienza ed appartenenza di Ribezzi alla destra sociale e alle varie esperienze consumate da Camassa in diversi partiti a seconda delle situazioni. Ma la ragione vera di questo cambio di opinione sul segretario del partito cittadino qual è ? Fino a pochi mesi addietro i due moschettieri erano solidali e fidi esecutori di Elefante. Cosa è successo? Bene ognuno è libero di cambiare opinione ma nello stesso tempo i dirigenti seri del nostro partito devono prendere le distanze da chi getta discredito a seconda delle convenienze".

Per Salvatore Brigante, infine, "è necessario un congresso provinciale in autunno prossimo per dare una guida più duratura e nello stesso tempo sarà giunto il momento, dopo l'avvicendamento alla segreteria regionale, con la elezione di Emiliano a presidente,  anche di un cambio nella segreteria cittadina di Brindisi. Il momento che stiamo vivendo come attività amministrativa nel comune capoluogo esige un cambio di guardia".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tensioni Pd, Brigante: "Ribezzi ha sbagliato. Cambio in segreteria in autunno"

BrindisiReport è in caricamento