rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Politica

"Brindisi in alto" sta con Cavalera. Si allarga la crepa nel centrodestra

Liberi e Uguali sabato in bici per incontrare i cittadini sui temi di una mobilità urbana in crisi e da riprogettare

BRINDISI – Continuano a evolversi le vicende nell’area di centrodestra nel capoluogo. Stamani il movimento “Brindisi in alto” comunica di aver compiuto la propria scelta di campo, appoggiando tra i due candidati sindaco Roberto Cavalera, investito da Forza Italia, e Massimo Ciullo, voluto dalla Lega, il primo.

“A chiusura dell’intenso lavoro di confronto e analisi degli scenari sociopolitici in vista delle prossime elezioni comunali svolto negli ultimi giorni dai componenti di Brindisi In Alto, si comunica la volontà d’intraprendere ufficialmente ed in modo compatto un percorso di approfondimento e sostegno alla candidatura dell’avv. Roberto Cavalera a sindaco di Brindisi”, fa sapere un comunicato.

“A tal fine, la settimana prossima l’avv. Cavalera incontrerà il direttivo di Brindisi In Alto, insieme a tutti coloro che vogliano ascoltare attivamente e farsi partecipi di un programma civico su cui confidiamo di poter convergere, con pienezza d’intenti, i nostri desideri collettivi di rinascita cittadina”, conclude il messaggio del movimento.

E se “Brindisi in alto” rottama i rapporti con l’ala salviniana del centrodestra, sul fronte opposto Liberi e Uguali vuole rottamare invece le bici in affitto, emblema di un progetto non solo fallito, ma anche arrugginito. L’appuntamento è per sabato prossimo. Il 21 aprile, infatti, alle 9, Liberi e Uguali  incontrerà in bici i cittadini nel piazzale della stazione ferroviaria presso le installazioni di biciclette del Comune.

“Si proseguirà insieme verso le installazioni analoghe in via Spalato e poi presso i giardini davanti al porto.  L’occasione è per spingere  il commissario alla rottamazione delle strutture e biciclette del bike-sharing, oramai arrugginite e  inutilizzabili. Rappresentano solo un ingombro inutile per la città.  E’ un modo per invitare tutti ad una riflessione sulle scelte sbagliate del passato ed un invito al rinnovamento. In futuro le scelte sulla mobilità andranno pianificate e condivise con i cittadini”, è, in questo caso, il messaggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Brindisi in alto" sta con Cavalera. Si allarga la crepa nel centrodestra

BrindisiReport è in caricamento