rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Politica

Caso commissione Ambiente, Quarta: "Non sono un dissidente, resto fedele al sindaco"

Il consigliere comunale di Fratelli d'Italia chiarisce la sua posizione a seguito dell'elezione alla presidenza della commissione, con i voti dell'opposizione

BRINDISI – Roberto Quarta conferma la propria fedeltà al sindaco Giuseppe Marchionna e respinge l’accusa di aver agito da “dissidente”. Il consigliere comunale di Fratelli d’Italia chiarisce la propria posizione a seguito dei malumori registrati nella maggioranza di centrodestra per la sua elezione alla presidenza della commissione Ambiente, grazie ai voti dell’opposizione. Quarta si è imposto di una sola preferenza (16-15) sulla collega di partito Maria Lucia Vantaggiato, eletta vice presidente, nel corso della seduta della commissione che si è svolta martedì scorso (22 agosto). 

“Il ruolo di presidente - afferma Quarta tramite una nota stampa - che era stato concordato nel Partito già da mesi, peraltro ben accetto da molti, oggi improvvisamente risulterebbe scomodo? Apparirebbe strano come il problema nasca solo sulla presidenza della Commissione Ambiente e non sulle altre cariche per le quali sono stato eletto con il placet della maggioranza: vice presidente della commissione Urbanistica e componente della commissione Bilancio”. 

“Ed allora – prosegue Quarta - una domanda sorge spontanea al sottoscritto come immagino e spero in molti che seguono le vicende politiche della città: perché per alcune commissioni faccio parte della maggioranza e solo per un’altra no? E dunque, potrebbe l’essere ‘Garante’ della trasparenza e degli interessi dei cittadini di Brindisi, a pormi in una posizione ambigua?” 

“E perché tali valori – si chiede ancora Quarta - sarebbero idonei solo per la Commissione Urbanistica e Bilancio? L’essere attento alle questioni cittadine, è dunque un disvalore? È essere disfattisti? Leggere, esaminare, analizzare, studiare documenti, e magari qualche volta dubitare, prima di esprimere qualsivoglia parere, è quindi prerogativa sfavorevole?  E allora davvero, per usare una frase tanto in voga in questi giorni, sarebbe un mondo al contrario!”

“In qualità di consigliere di Fratelli d’Italia, come è prassi nel nostro partito – si legge ancora nel comunicato di Quarta - è ovvio porsi domande e comportarsi responsabilmente, razionalmente e correttamente. Detto ciò, al fine di spazzare via ogni qualsiasi dubbio, ribadisco la mia fedele posizione nei confronti di Pino Marchionna e di questa amministrazione – conclude il consigliere - nonché agli ideali del mio partito radicati in me sin da sempre e rappresentati nella loro massima espressione dal mio presidente Giorgia Meloni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso commissione Ambiente, Quarta: "Non sono un dissidente, resto fedele al sindaco"

BrindisiReport è in caricamento