rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
settimana

Restyling stadio Fanuzzi: 728 mila euro per il terreno di gioco. Pubblicato il bando

Le offerte dovranno essere presentate entro il 16 agosto. La ditta appaltatrice avrà 35 giorni per completare i lavori, una volta consegnato il cantiere

BRINDISI – Il Comune di Brindisi ha stanziato 728mila euro per il rifacimento del terreno di gioco dello stadio Fanuzzi. Con la pubblicazione del bando di gara sull’albo pretorio, l’iter per l’affidamento dell’appalto parte ufficialmente. Si tratta di uno dei 27 interventi necessari per l’omologazione dell’impianto di via Benedetto Bri, sulla base dei criteri della Lega Pro. Il primo stralcio riguarda proprio il manto erboso, poiché inderogabile. Prioritari anche il potenziamento sia dell’impianto di illuminazione che di quello di videosorveglianza, che a breve saranno al centro di ulteriori procedure. 

I costi

Complessivamente la giunta guidata dal sindaco Marchionna ha stanziato circa 2,2 milioni di euro per la totale messa a norma dello stadio. La fetta più grossa della spesa sarà “fagocitata” dal rettangolo verde. Da quanto emerge dal bando, si parte da un importo a base di gara di 556.787 euro. Poi sono previsti: 167.664 euro per l’incidenza della manodopera non soggetta a ribasso; 3.640 euro per gli oneri per la sicurezza da interferenze, non soggetti a ribasso.

Va ricordato che la precedente amministrazione comunale retta da Riccardo Rossi aveva già accantonato 500mila euro per “interventi di conservazione dello stadio Fanuzzi” nell’ambito del piano triennale di opere pubbliche 2022-24, tramite devoluzione di mutui. L’attuale esecutivo ha fatto ricorso alla stessa formula per arrivare alla cifra totale di 2,3 milioni. 

Il cronoprogramma

Per quanto riguarda il terreno di gioco, le offerte andranno presentate entro il 16 agosto. Una volta consegnati i lavori, la ditta appaltatrice avrà a disposizione 35 giorni di tempo per terminare l’intervento. Se dovesse anticipare i tempi, beneficerà di un bonus. 

Nelle aspettative dell’amministrazione comunale, i lavori inderogabili saranno ultimati entro la fine del mese di settembre. Il cronoprogramma è stato illustrato dall’assessore con delega all’Impiantistica sportiva, Gianluca Quarta, durante la seduta del consiglio comunale che si è svolta venerdì scorso (28 luglio). Se questa scadenza temporale sarà rispettata, con ogni probabilità il Brindisi Fc dovrà giocare nella sede alternativa dello Iacovone di Taranto solo una partita casalinga, se si considera che l’avvio del campionato di Serie C è previsto, salvo slittamenti, per il 10 settembre

Il resto degli interventi andrà completato entro febbraio 2024. Oltre quel termine, la Lega non concederà deroghe.   
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Restyling stadio Fanuzzi: 728 mila euro per il terreno di gioco. Pubblicato il bando

BrindisiReport è in caricamento