Segnalazioni

Tra rifiuti e manutenzione assente, il degrado nella periferia di Brindisi

Continuano le segnalazioni inviate a BrindisiReport.it da cittadini, critici nei confronti del trattamento riservato ad alcune zone della città, in particolar modo nei confronti del degrado che caratterizza i quartieri periferici di Brindisi

Le immagini inviate dai lettori per testimoniare lo stato di degrado

BRINDISI - Continuano le segnalazioni inviate a BrindisiReport.it da cittadini, critici nei confronti del trattamento riservato ad alcune zone della città, in particolar modo nei confronti del degrado che caratterizza i quartieri periferici di Brindisi, troppo spesso abbandonati dalla macchina comunale. Quartieri dimenticati, al centro di una minima attenzione esclusivamente durante le campagne elettorali.

Dal quartiere Sant’Elia al Paradiso, dal rione Perrino a contrada Montenegro, le segnalazioni dei residenti giungono da nord a sud, da est a ovest, tracciando i punti cardinali di un disagio comune.

Come il parco giochi tra via Balla e via Modigliani, rione Sant’Elia, confinante con una struttura che ospita un asilo comunale e, al calar del sole, in balia di incivili e tossicodipendenti che, approfittando della mancanza di illuminazione pubblica, hanno eletto il parco a rifugio sicuro. Una situazione insostenibile, come scrive il lettore, aggravata dal fatto che, ogni mattina, attraversando il parco è più probabile ritrovare siringhe e rifiuti invece che fiori bagnati dalla rugiada. Tutto questo a pochi metri da un asilo comunale.sant'elia parco via balla disagio-2

Sempre a Sant’Elia un lettore segnala le condizioni di degrado di due marciapiedi su viale Leonardo da Vinci. Anche in questo caso sporcizia e una manutenzione degli spazi comunali assente a poche decine di metri da una scuola, questa volta elementare. Tra erbacce alte e rifiuti di vario tipo il semplice camminare si trasforma in un’azione persino pericolosa, soprattutto per i bambini che frequentano la scuola e per chi quotidianamente li accompagna.

Altra zona stessa situazione, una lettrice, residente nel complesso Albertini, una lottizzazione racchiusa tra il quartiere Paradiso, il parco del Cillarese e la superstrada Bari Lecce, segnala le condizioni dell’area verde che circonda i fabbricati, anche qui nessuna manutenzione per il verde pubblico.paradiso complesso albertini disagio 2-2 

“Arriva la bella stagione e noi siamo preoccupati - spiega la lettrice - l’area verde comincia a trasformarsi in una piccola giungla, tra animali di ogni genere e allergie causate dall’ambiente che ci circonda. Anche noi abbiamo il diritto di vivere in un ambiente salubre”.

Da mesi i residenti cercano di richiedere un intervento di manutenzione, ma ad oggi niente si è mosso. Una situazione che fa indignare, soprattutto sapendo con quanta celerità, nella giornata di ieri (30 marzo), si è provveduto a ripulire dai rifiuti alcuni bidoni a pochi metri da un noto albergo del centro cittadino che, da lì a poco, avrebbe ospitato la presentazione di un candidato sindaco, presentazione alla quale ha partecipato il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tra rifiuti e manutenzione assente, il degrado nella periferia di Brindisi

BrindisiReport è in caricamento