Sport

L'Enel vince ma non può neppure rifiatare: ora EuroCup e poi Sassari

L'Enel Basket Brindisi centra il primo successo stagionale contro una discreta Obiettivo Lavoro Bologna che viene domata nella seconda parte di gara. Il matinée di serie A finisce 81-54 per gli uomini di Bucchi, con Kadji, Harris e Banks a fare da trascinatori e Reynolds a gestire la squadra

BRINDISI - L'Enel Basket Brindisi centra il primo successo stagionale contro una discreta Obiettivo Lavoro Bologna che viene domata nella seconda parte di gara. Il matinée di serie A finisce 81-54 per gli uomini di Bucchi, con Kadji, Harris e Banks a fare da trascinatori e Reynolds a gestire la squadra. Una vittoria scaccia-mugugni, anche se è evidente che c'è ancora tanto da fare, soprattutto nel settore lunghi. Però anche sotto i tabelloni è arrivato qualche segnale incoraggiante.

Banks a canestro-2Sia Gagic che Milosevic hanno dimostrato voglia di battersi e di fare bene, anche se le statistiche dicono che il loro apporto alla squadra è ancora abbastanza scarso: 11 punti e solo 6 rimbalzi (Reynolds, che sarebbe il play, da solo ne ha presi 7). Ma come hanno più volte sottolineato il coach Piero Bucchi ed il presidente Nando Marino, alcuni giocatori hanno bisogno di più tempo per entrare in forma. Intanto ci si può accontentare dei passi avanti compiuti rispetto all'esordio negativo di Pistoia. 

Contro Bologna il migliore in campo è stato Kadji (17 punti, 6 rimbalzi), autore di un terzo quarto strepitoso che ha lanciato l'Enel e dato fiducia ai ragazzi in biancazzurro. Bene anche Harris (13 punti e un micidiale 3/3 dalla lunga distanza) e Banks (13 punti, 5/7 da due e 1/1 da da tre). Bucchi incassa i miglioramenti dei suoi e fa trasparire tanta serenità e moderata soddisfazione: «Anche con gli errori tipici di una squadra che non si conosce ancora benissimo, la difesa nella seconda parte di gara è nettamente migliorata e come d'incanto è migliorato anche l'attacco. Da domani lavoreremo in palestra con molta più tranquillità, fiducia e convinzione».

Da squadra scarsa, in soli sette giorni l'Enel è di colpo diventata divertente e convincente, almeno per 20 minuti. Se siamo sulla buona strada lo dimostrerà, come al solito, il campo. Ma il prossimo impegno è di quelli tosti: ci aspetta Sassari. E in mezzo c'è l'esordio di EuroCup. Non c'è nemmeno il tempo di godersi i primi due punti. (Le foto sono di Vito Massagli)

Scottie Reynolds-2Schiacciata di Milosevic-2Banks fronteggiato da Mazzoli-2L'Enel Basket saluta il pubblico di casa-2Enel Basket prima vittoria in casa del campionato 2015-2016-2Enel Basket a fine incontro col Bologna-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Enel vince ma non può neppure rifiatare: ora EuroCup e poi Sassari

BrindisiReport è in caricamento