menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Champions: Brindisi regola gli ungheresi e torna in ballo per la qualificazione

I biancazzurri si impongono per 98-92 contro il Falco Szombathely e agganciano al quarto posto il Zaragoza, mettendo nel mirino l'accesso al round 16. Partita sempre in mano alla New Basket, trascinata dalla forza dell'organico

BRINDISI - Nessuna brutta sorpresa contro il Falco Szombathely. I biancazzurri, in un gremito PalaPentassuglia, si impongono per 98-92 contro la formazione ungherese, conquistando la terza vittoria nella prima fase della BasketBall Champions League, giunta oggi alla sesta giornata. Con questo successo i biancazzurri salgono a quota nove punti nel girone D, agganciando al quarto posto gli spagnoli del Zaragoza. In questo modo la New Basket torna pienamente in corsa per la qualificazione alla fase round 16, cui accedono le prime quattro di ogni raggruppamento.

Solo nei primi cinque minuti la squadra allenata da Gasper Okorn, fanalino di coda del girone, ha tenuto testa al roster di coach Vitucci. Una volta scaldati i muscoli, Banks & co. hanno preso il controllo del match, tenendolo saldamente in mano fino alla fine. Nel secondo quarto Brindisi ha toccato il massimo vantaggio di 22 punti. Ma a cavallo fra il secondo e il terzo periodo gli ungheresi sono saliti di tono, evitando la disfatta. 

Ancora una volta le cosiddette seconde linee hanno risposto presente, confermando che Brindisi dispone di un organico in grado di reggere il doppio confronto, fra campionato e Champions.  Per una volta i vari Brown e Banks hanno disputato una partita "normale". Stone è stato trascinante e a tratti spettacolare. Thompson, Campogrande, Radosavljevic, Martin, Zanelli e Gaspardo hanno garantito un ottimo bottino di punti. 

Primo quarto

Brindisi parte con Brown, Banks, Martin, Thompson, Stone. Il Falco Szombathely risponde con Reddic, Curry, Benke, Hooker, Filipovity.

Frizzante l’avvio di partita, con Banks e Stone a fare da mattatori fra le file della Happy Casa. Aggressiva anche la partenza degli ungheresi, che rispondono colpo su colpo ai brindisini. Nei primi cinque minuti, l’equilibrio è assoluto. La Happy Casa comincia a prendere un po’ di margine al 6', con due canestri di fila di Thompson, che portano i biancazzurri sul + 6 (17-11). Alla fine del primo periodo, Brindisi mantiene un vantaggio di cinque lunghezze (28-23)

Secondo quarto

All’inizio del secondo periodo Brindisi dà un ulteriore colpo di acceleratore che porta il vantaggio in doppia cifra (23-33). Vitucci fa rifiatare i “titolari”, gettando nella mischia Radosavljevic, Zanelli, Campogrande e Gaspardo. Quest’ultimo spicca al 13’, con la tripla del + 13 (36-23). I biancazzurri hanno il pieno controllo della partita. Gli ospiti, imbrigliati dalla difesa avversaria, fanno ben poco in attacco. La New Basket, invece, con una tripla realizzata al 16’ da Campogrande, seguita dall’ennesimo canestro di Thompson, vola sul +20 (46-26). Quando il distacco tocca i 22 punti, il Falco ha un sussulto che pone fine all’emorragia di punti. E nel giro di un minuto, Brindisi si ritrova dal + 22 al + 12 (51-39). Alla fine del tempo, si va all’intervallo sul 53-39.

Terzo quarto

Al rientro in campo, gli ungheresi tentano di riaprire i giochi. Una indolente Happy Casa difende con superficialità, agevolando le sortite offensive degli ospiti, che al 23' sono sotto di "soli" 8 punti (58-50). Scossa dalla fiammata del Falco, Brindisi torna finalmente in partita. Lo fa con Brown e Stone, artefici di un break di 6-0 che riporta l'inerzia dalla parte della Stella del Sud (54-50 al 25'). Il Falco stavolta dà l'impressione di non poter reagire alla nuova accellerata della Happy Casa, che chiude la frazione sul + 14 (79-65), dopp aver toccato il + 16. 

Ultimo quarto 

Gli ungheresi, in debito d'ossigeno, tentano con le risorse residue di rifarsi sotto. Al 36', complice un atteggiamento un po' troppo rilassato della Happy Casa, il vantaggio scende nuovamente sotto la doppia cifra (88-79), ma ci pensa Stone, con un tiro da tre, a spegnere le residue velleità della squadra di coach Okorn. Nel finale, i padroni di casa gestiscono in scioltezza il vantaggio. Con questa vittoria, dunque,  Brindisi torna pienamente in corsa per la qualificazione alla fase successiva. Decisiva sarà la trasferta in programma il prossimo 4 dicembre a Zaragoza. Prima, però, si dovrà pensare al campionato. Fra quattro giorni, infatti,si torna a giocare al PalaPentassuglia, contro Pistoia (ore 19).

La classifica del gruppo D dopo 6 giornate: 

Classifica dopo 6 giornate-2

Il tabellino

Happy Casa Brindisi-Falco Szombathely: 98-92 (28-23, 53-39, 79-65, 98-92)

HAPPY CASA: Banks 9, Brown 11, Martin 9, Zanelli7 , Radosavljevic 10, Iannuzzi, Gaspardo 8, Campogrande11 , Thompson 14, Stone 19, Ikangi ne, Cattapan ne. All.: Vitucci.
FALCO: Reddic 22, Curry 15, Washington 11, Perl, Benke 15, Hooker 8, Krivacevic, Lake 4, Filipovity 17, Varadi ne. All.: Okorn.

Arbitri: Boris Krejic (SLO) – Martin Vulic (CRO) – Thomas Bissuel (FRA). 
Note: Tiri da 2: Brindisi 27/40 Szombathely 28/50 | Tiri da 3: Brindisi 10/18, Szombathely 10/28 | Tiri liberi: Brindisi 14/16, Szombathely 6/9 | Rimbalzi: Brindisi 31 (25 RD, 6 RO), Szombathely 31 (15 RD, 16 RO).
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento