rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Sport Ostuni

Basket: l’Ostuni vola in finale. Tifosi in festa, sognano il derby

OSTUNI – Un’altra notte magica: ma stavolta è da favola per davvero. Perché vale la finale. Lega Due resta un sogno. Ma un sogno che canestro dopo canestro potrebbe regalare alla Città bianca una promozione vera, autentica, stellare. Un salto nell’olimpo della Storia a tinte Gialloblu, di quelli che lasciano il segno, di quelli che potrebbero persino regalare il prossimo anno un derby di prestigio con l’Enel basket Brindisi. I fatti: Ostuni batte il Treviglio per 83-61, mette la parola fine all’avvincente sfida di semifinale con i bergamaschi, passa il turno e prenota il primo volo utile per Trapani. Si parte! Per una finale tutta da giocare, da vivere. Per continuare a sognare ad occhi aperti, ma con la consapevolezza sempre più forte di essere ormai a un passo dal trionfo. Con i siciliani sarà un match ad armi pari.

OSTUNI - Un'altra notte magica: ma stavolta è da favola per davvero. Perché vale la finale. Lega Due resta un sogno. Ma un sogno che canestro dopo canestro potrebbe regalare alla Città bianca una promozione vera, autentica, stellare. Un salto nell'olimpo della Storia a tinte Gialloblu, di quelli che lasciano il segno, di quelli che potrebbero persino regalare il prossimo anno un derby di prestigio con l'Enel basket Brindisi. I fatti: Ostuni batte il Treviglio per 83-61, mette la parola fine all'avvincente sfida di semifinale con i bergamaschi, passa il turno e prenota il primo volo utile per Trapani. Si parte! Per una finale tutta da giocare, da vivere. Per continuare a sognare ad occhi aperti, ma con la consapevolezza sempre più forte di essere ormai a un passo dal trionfo. Con i siciliani sarà un match ad armi pari.

Il "PalaGentile" ha offerto l'ennesima, straordinaria cornice di pubblico. Oltre 2400 persone hanno assistito a gara cinque, assaporando il passaggio del turno assai prima dell'ultimo suono della sirena. Stavolta non c'è stata partita: dall'inizio alla fine. L'Ostuni ha fissato le distanze sin dai primi minuti, chiudendo il primo minitempo sul punteggio di 29-14. Nel secondo quarto, trascinato da un Castelli in vena, il Treviglio ha dato l'impressione di avere la forza per tentare il recupero, ma la distanza all'intervallo lungo restava significativa: 43 a 34 per i padroni di casa.

Poi l'Ostuni di coach Giovanni Purtignano ha affondato, allungando il passo, imponendo nel terzo quarto un break di 15 a 0, raggiungendo un vantaggio massimo di 22 punti e spegnendo definitivamente le speranze di rimonta di Reati, Marino e compagni, sfiancati da un Silvio Gigena super (17 punti per lui) e da un collettivo a valanga: in doppia cifra anche Mario Gigena (15), Francesco Basei (15), Claudio Tommasini (12).

A un minuto dal termine l'Ostuni era già formalmente in finale: con tutti i due piedi, con la gioia nel cuore, sotto gli occhi di un pubblico in visibilio dinanzi all'impresa dei suoi beniamini. Finisce 83-61, tra gli abbracci dei giocatori in campo. E il Palazzetto della Città bianca può esplodere di gioia, per lo straordinario successo della squadra del presidente Salvatore Tomaselli. Un successo maturato sotto gli occhi, in tribuna, di coach Luca Bechi, ormai in partenza da Brindisi, e di Giampiero Ticchi, coach della nazionale femminile, impegnato in questi giorni a preparare l'additional round a Taranto.

Una festa, per l'Ostuni sportiva e non solo, dunque. Giusto il tempo di urlare di gioia per la conquista di un traguardo mai raggiunto prima. Ed i pensieri corrono già alla finale.

Quella stessa finale che nel 2008 proprio contro Trapani, prossima avversaria di Ostuni, valse la Lega 2 alla New Basket Brindisi. I Siculi ci attendono da una settimana.

Per i gialloblu sarà una doppia trasferta, in Sicilia: domenica prossima gara uno, martedì prossimo gara due. Poi il treno della Storia farà tappa di nuovo al Palazzetto della Città bianca. E sarà la bolgia finale: il meglio dei playoff deve ancora venire!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket: l’Ostuni vola in finale. Tifosi in festa, sognano il derby

BrindisiReport è in caricamento