Sport

Enel Brindisi sconfitta in casa (83-91) dal fanalino di coda Brescia

L'Enel Brindisi manca l'appuntamento con la terza vittoria consecutiva, facendosi superare in casa dal fanalino di coda Germani Brescia, che aveva vinto una sola partita nei primi sei turni.

BRINDISI - L'Enel Brindisi manca l'appuntamento con la terza vittoria consecutiva, facendosi superare in casa dal fanalino di coda Germani Brescia, che aveva vinto una sola partita nei primi sei turni. Il match è stato sempre sul filo dell'equilibrio. Nel secondo quarto i biancazzurri hanno tentato l'allungo. Nel terzo le parti si sono invertite. A fare la differenza è stata la maggior brillantezza avuta dalla compagine lombarda nell'ultimo quarto. 

L’Enel parte con Agbelese, Scott, Cardillo, M’Baye e Goss. Nico Moore, ancora alle prese con i postumi di un infortunio, non va a referto. Lo starting five di Brescia è composto da Moore, Berggren, Luca Vitali, Landry e Moss. In avvio di gara entrambe le squadre faticano a trovare la via del canestro, grazie all’ottima tenuta delle difese. I padroni di casa sono più brillanti dei lombardi nel primo quarto, come certificato anche dalle incursioni di un imprendibile Scott. Sul fronte opposto, il più pimpante è l’esperto play Luca Vitali.

M'Baye, enel-brescia-2

E’ soprattutto merito suo (e di Moss) se Brescia riesce a mantenersi a distanza di sicurezza dall’Enel e fra il 5’ e l’8’, con un parziale di 16-19, si porta per la prima volta in vantaggio (18-20). In avvio del secondo periodo, due triple consecutive di Moss e Moore fanno volare Brescia sul più 8 (22-30). Ma nella girandola di triple che vivacizza il primo tempo, si registrano anche gli acuti di English, che stoppa immediatamente il tentativo di fuga, e di un ritrovato Jopseph, che riapre la contesa (32-34 al 16’). Gli ultimi quattro minuti del secondo quarto sono all’insegna dell’equilibrio.

Enel Brindisi-Germani Brescia nelle foto di Vito Massagli

Le squadre si affrontano a viso aperto, cercando spesso e volentieri la soluzione del tiro dalla distanza, al culmine di rapide transizioni. La situazione di equilibrio persiste anche nel corso del terzo periodo, quando si gioca punto a punto, in uno scambio di sorpassi e controsorpassi.

Al 26’ è di nuovo l’Enel a tentare la lungo (58-50), trascinata da Joseph e M’baye, che con le loro incursioni sotto le plance si insinuano fra le maglie della difesa bresciana. Al 28’ viene fischiato un discutibili fallo tecnico alla panchina brindisina. Brescia capitalizza al massimo questa situazione, recuperando il gap (60-59). Pochi secondi dopo una tripla di Landry sugella un parziale di 13-0 in favore degli ospiti, che vanno sul più cinque (60-65). Ma di fuga neanche a parlarne, perché Brindisi reagisce al momento di smarrimento, riportandosi a ridosso degli avversari (64-65 al 30’).

Scott, Enel Brindisi Brescia-2

Nell’ultima frazione la contesa sale ulteriormente di tono. Si gioca a ritmi forsennati, con continui ribaltamenti di fronte. Joseph è un cecchino dalla grande distanza. Ma Moss non gli è da meno. Al 36’, Brescia tenta l’allungo decisivo, facendo sprofondare Brindisi sul – 7 (72-79). Al 28’ M’Baye accorcia le distanze con una tripla, ma subito dopo Moss ristabilisce il divario di sette punti, con una giocata da tre. E poi ci pensa English a dare una mano alla Germani, sbagliando grossolanamente una rimessa dal fondo.A quel punto Brindisi non riesce più a riacciuffare la partita, rimediando una sconfitta che pesa come un macigno sul morale, visto che l'Enel avrebbe dovuto approfittare della sfida odierna per rilanciarsi in ottica Final Eight di Coppa Italia. 

Goss, Enel Brindisi Brescia-2

ENEL BRINDISI – GERMANI BRESCIA 83-91 (22-23;45-42;63-65)

BRINDISI: Agbelese 3 (1/1, 10 r.), Scott 18 (3/6, 1/4, 7 r.), Cardillo 3 (1/3 da tre, 2 r.), M’Baye 25 (6/11, 3/5, 2 r.), Goss 3 (1/3, 0/3, 1 r.), Carter 2 (1/1, 2 r.), English 15 (3/3, 2/8, 1 r.), Pacifico ne, Donzelli 1 (1 r.), Joseph 13 (2/4, 3 /6, 3 r.), Sgobba ne, Spanghero ne. All. Sacchetti 

BRESCIA: Moore 14 (2/5, 3/4, 9 r.), Berggren 6 (2/2, 2 r.), Vitali L. 10 (2/5, 1/6, 3 r.), Landry 25 (5/8, 3/5, 3 r.), Moss 19 (3/6, 4/7, 5 r.), Passera ne, Cittadini ne, Bruttini, Burnes 7 (1/5, 1/3, 6 r.), Vitali M. 8 (0/3, 1/4, 4 r.), Bushati 2 (1/1). All. Diana

ARBITRI: Bettini, Aronne, Borgioni 

NOTE: Tiri liberi – Brindisi 19/26, Brescia 20/27. Percentuali di tiro – Brindisi 27/58 (10/29 da tre, 7 ro, 25 rd), Brescia 29/64 (13/29 da tre, 11 ro,28 rd). Fallo tecnico alla panchina Brescia al 22’ (48-44), alla panchina Brindisi al 28’ (60-55). Fuori per 5 falli: Agbelese (Br)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Enel Brindisi sconfitta in casa (83-91) dal fanalino di coda Brescia

BrindisiReport è in caricamento