rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Sport

Brindisi: esonerato Chiricallo. Papagni e Maiuri in pole per la successione

Il Brindisi dà il ben servito a mister Chiricallo. Il tecnico barese, già sulla graticola dopo il pareggio casalingo contro il Grottaglie, ha pagato a caro prezzo la sconfitta rimediata domenica scorsa ad Andria. La gestione della squadra, ormai, non convinceva più nessuno. E fra i tifosi di vecchia data, c'era persino chi, come Rino Lecci, aveva intrapreso lo sciopero della sete e della fame

BRINDISI – Il Brindisi dà il ben servito a mister Chiricallo. Il tecnico barese, già sulla graticola dopo il pareggio casalingo contro il Grottaglie, ha pagato a caro prezzo la sconfitta rimediata domenica scorsa ad Andria. La gestione della squadra, ormai, non convinceva più nessuno. E fra i tifosi di vecchia data, c’era persino chi, come Rino Lecci, presidente dell’associazione Pro Brindisi, aveva annunciato di aver intrapreso lo sciopero della sete e della fame, minacciando di andare avanti fino a quando il mister non fosse stato esonerato.

La società, nel tardo pomeriggio, ha “accontentato” l’anziano supporter. Ma chi prenderà il posto di Chiricallo? In una nota diramata dal sodalizio di via Benedetto Brin, si afferma che lo staff dirigenziale sta vagliando diverse alternative.

I nomi che circolano con insistenza da alcune ore sono quelli di Enzo Maiuri (già allenatore del Brindisi nel 2011), Aldo Papagni e Giacomo Pettinicchio. Papagni, in particolare, pare sia stato già contattato dalla società, che gli avrebbe fissato un incontro. Ma al di là dei nomi, c’è da capire se il presidente  Antonio Flora intenda ancora cavalcare le ambizioni estive, quando si sbandierava un solo obiettivo: quello della promozione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brindisi: esonerato Chiricallo. Papagni e Maiuri in pole per la successione

BrindisiReport è in caricamento