Fael Security srl nuovo silver sponsor della Happy Casa

Nuova partnership raggiunta con l'azienda Brindisina leader nel settore della sicurezza

BRINDISI - Happy Casa Brindisi comunicare l’ingresso di Fael Security srl nella famiglia biancoazzurra, in qualità di silver sponsor per la stagione sportiva 2020/21. “Siamo davvero orgogliosi ed entusiasti di entrare a far parte della famiglia del basket Happy Casa Brindisi” - ha dichiarato Emanuela Romanin, general manager di Fael - questa partnership vuole essere un segnale tangibile dell' impegno della nostra azienda al fianco dell'Happy Casa e di tutto il territorio. In un momento unico come quello che stiamo vivendo a livello mondiale, conferma e rafforza la volontà della Fael di voler continuare il suo percorso di crescita sui parterre nazionali ed internazionali al fianco di un team che fa del lavoro di squadra il suo punto di forza”.

Fael, marchio del gruppo Romanin, con sede a Brindisi da 30 anni nel mondo della sicurezza, mira a essere uno più importanti brand nel settore con i suoi prodotti di qualità e design. E' specializzata nella produzione di chiusure tagliafuoco. L’azienda opera in Europa e nei paesi del Medio Oriente, esporta in 15 paesi divisi in 3 continenti, ha una capacità produttiva di 300 mila pezzi al mese nello stabilimento di produzione di 25 mila metri quadri a Brindisi. Il marchio si distingue per prodotti altamente tecnici ed innovativi, prodotti di qualità per le migliori prestazioni possibili e per tutte le omologazioni e certificazioni internazionali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

Torna su
BrindisiReport è in caricamento