Basket, A1 femminile: Giorgia Amatori fra le under in rampa di lancio

La 17enne play brindisina è al suo secondo anno di fila fra le file della Molisana Magnolia Campobasso

Giorgia Amatori è pronta a spiccare il volo nel campionato di Serie A1. La 17enne playmaker brindisina, di 177 centimetri, sarà fra le under protagoniste della Molisana Magnolia Campobasso, società fra le cui fila è approdata lo scorso anno. Amatori punta al salto di qualità, dopo una stagione in cui si è messa in mostra contro San Giovanni Valdarno e Faenza (in particolare con le toscane ha dato vita ad un canestro ed una stoppata da applausi nella fase centrale della contesa). Poi è stata bloccata da un infortunio che l’ha costretta ai box fino alla fine di febbraio. E con l’arrivo del Covid, la stagione si è conclusa prematuramente.

Sul sito ufficiale del sodalizio molisano è riportata una intervista alla giocatrice brindisina. La riportiamo di seguito.  «Dentro di me ho un’emozione fortissima – spiega l’esterna pugliese – perché questa esperienza rappresenta un sogno che si avvera e che mi auguro possa essere duraturo».

Dentro, al pari delle compagne con cui aveva dato vita alla cavalcata nel torneo di A2, vive ancora oggi un senso di incompiuto, nel suo caso ancora più evidente per via di quel frangente di possibile ripresa dell’attività da un infortunio stoppato dalla pandemia. «Proprio quando dovevo rientrare – ricorda Amatori – si è fermato tutto ed è un qualcosa che mi ha lasciato ancor più interdetta». Riavvolgendo però il nastro dei ricordi, la playmaker brindisina rivive con grande orgoglio quello che è stato il suo esordio contro San Giovanni Valdarno: «È stata una sensazione forte perché – discetta – era la mia prima gara in un torneo senior».

Il futuro prossimo è però lì dietro l’angolo a chiamare e, per Amatori, la priorità è una sola. «Mi auguro di migliorare sotto tutti i punti di vista, grazie anche al confronto con le mie compagne di squadra più esperte, sia le italiane che le straniere. Loro hanno alle spalle un percorso corposo e non posso far altro che beneficiarne».

Il tutto a fronte di una promessa ben precisa fatta a se stessa e ai tifosi rossoblù. «Mi auguro di far bene personalmente – chiosa – quando sarò chiamata in causa e di dare del mio meglio per il gruppo, riuscendo insieme ad ottenere i risultati auspicati. E, soprattutto, mi auguro si possa tornare a rivedere il nostro impianto gremito di pubblico perché le scene delle nostre esultanze con i tifosi rappresentano l’aspetto (ed il ricordo) più bello della mia prima stagione campobassana».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapinatori armati di mazza nel centro commerciale Le Colonne: caos tra gli avventori

  • Nuovi contagi nelle scuole: positivi a Brindisi, Ostuni, Ceglie e Fasano

  • Coronavirus: nuovo picco in Puglia, contagi in aumento a Brindisi

  • Positivi al covid andavano a lavorare in campagna: denunciati

  • Bambino positivo al Covid: lo sfogo della zia, contro ignoranza e maldicenze

  • Coronavirus, escalation di ricoveri. Nel Brindisino continuano ad aumentare i positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento