menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcio: il brindisino Marco Di Bello promosso arbitro internazionale

A partire dal prossimo anno, Di Bello arbitrerà le gare internazionali Fifa. Nel 2014 il suo esordio in Serie A

BRINDISI - Il brindisino Marco Di Bello diventa arbitro internazionale. Il suo nome figura negli elenchi Fifa per l’anno 2018, insieme a quelli di Banti, Doveri, Guida, Irrati, Massa, Mazzoleni, Orsato, Valeri e Rocchi. Oltre a Di Bello, è stato promosso anche Doveri. Si tratta di un grande traguardo per Di Bello, che il 12 aprile 2012 fece il suo esordio in Serie A, dirigendo la gara Bologna-Cagliari. Nella storia dell’Aia di Brindisi, mai nessuno aveva arbitrato nella massima serie.

Ne ha fatto di strada di Bello dal match Cisternino-Fasano che nel 1999 segnò l’inizio della sua carriera da arbitro. La scalata di Di Bello è stata vertiginosa. Nel 2006, prima gara in Serie D. Tre anni dopo, il debutto in Seconda Divisione di Lega Pro (ex C2). Poi l’approdo alla Prima Divisione (ex C1). 

Dopo aver arbitrato 34 partite in Serie C, fa il salto in Can B.  Empoli-Juve Stabia è stata la sua prima partita arbitrata nella serie cadetta. 
Al secondo anno di permanenza nell'organico della Can B, l'arbitro pugliese conferma il suo rendimento. Alla sua terza stagione di appartenenza alla Can B, 2013-2014, viene anche chiamato ad arbitrare la finale International Challenge Trophy tra Norvegia e Turchia Under 2. 

Dal 2014 è in pianta stabile nella Can A. Quello stesso anno ha ricevuto il premio Giorgio Bernardi da parte della Sezione Aia di Bologna, conferito al miglior arbitro esordiente in Serie A, per la stagione sportiva 2012-2013 (anche se lui aveva già esordito in Serie A).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento