Sport

Chiara Pignatelli, la giovane promessa del tiro a volo è di Ostuni

La 15enne si divide tra l'istituto "Carnaro" di Brindisi e il poligono. Il suo palmarès è già ricco di medaglie d'oro e di podi

OSTUNI – I capelli castani legati in una coda, lo sguardo concentrato. Prende la mira, fa fuoco, centra il bersaglio. E' la passione, è la disciplina che pratica Chiara Pignatelli, 15enne ostunese promessa del fucile, del tiro a volo. Il poligono o il piattello da una parte, dall'altra la giovanissima Chiara, giovanissima ma già determinata. La forza che sprigiona la sua voce, calma, rende l'idea del suo impegno quotidiano e costante, intervallato con lo studio, la priorità adesso. Lei frequenta l'istituto nautico "Carnaro" di Brindisi.

"Frequento questa scuola, il mio sogno è entrare in marina. Però, mai dire mai”. Si lascia le porte aperte, Chiara, consapevole che alla sua età è ancora presto per pensare al futuro. Per ora c'è la scuola, i voti buoni da portare a casa. E poi, da tre anni a questa parte c'è il fucile, c'è il poligono. Le prime gare le ha svolte nel 2018, in Umbria. Ha collezionato vittorie e podi, ma è il 2019 l'anno finora più proficuo: tra gli altri podi, oro nel campionato d'inverno, sia individuale che a squadre. E' un palmarès eccellente. Che rende orgoglioso il suo allenatore, il francavillese Michele Manelli. Chiara, infatti, si allena a Francavilla Fontana.

chiara pignatelli 2-2-2

Ma com'è nata la passione in Chiara Pignatelli? Nonno cacciatore, papà Alesandro praticante di tiro a volo – e appassionato di armi – E' facile immaginare come si sia approcciata subito al fucile e al poligono. All'inizio in famiglia erano scettici. "Io ero proprio contraria": chiosa mamma Antonella, che guarda la figlia con amore e orgoglio mentre parla. Ma i primi risultati della giovane campionessa hanno fatto cambiare idea a tutti. "La prima volta che ho visto un'arma, non l'ho vista come qualcosa di negativo. Ovviamente sapevo quanto fossero pericolose e difficili da maneggiare. Per me non sono fonte di divertimento, ma strumenti. La responsabilità è di chi le maneggia". 

Il suo talento cristallino ha portato il magazine "Sette" del Corriere della Sera ha interessarsi a lei. Chiara non ha stereotipi, forse gli altri sì. Sicuramente ha rotto gli schemi, lei ragazza, imbracciando l'arma e portando a casa i risultati eccellenti che hanno contraddistinto la breve – ma con ottime prospettive – carriera di Chiara Pignatelli. E infatti Chiara invita le altre giovanissime, se hanno la passione per il poligono, "a non avere timore, a non credere agli stereotipi. Se qualcosa ti piace farla, semplicemente, la fai". Giovanissima, ma con le idee già chiare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiara Pignatelli, la giovane promessa del tiro a volo è di Ostuni

BrindisiReport è in caricamento