Sport

Enel sorprendente, ma cede nel finale contro la corazzata Reggio Emilia

Al Pala Bigi di Reggio Emilia l'Enel resiste solo per tre quarti di partita di fronte alla GrissinBon, che nell'ultima frazione di gioco spegne ogni speranza brindisina e si aggiudica (67-63) gli ultimi due punti della regular season proprio contro la sua prima avversaria nella griglia play-off

REGGIO EMILIA - Al Pala Bigi di Reggio Emilia l'Enel resiste solo per tre quarti di partita di fronte alla GrissinBon, che nell'ultima frazione di gioco spegne ogni speranza brindisina e si aggiudica (67-63) gli ultimi due punti della regular season proprio contro la sua prima avversaria nella griglia play-off.

Gli uomini di Bucchi, pur privi dell'infortunato Marcus Denmon, hanno comunque giocato una partita sorprendente, aggiudicandosi i primi due mini-tempi e dando battaglia anche nel terzo. Nei primi minuti dell'ultimo periodo è però emersa tutta la differenza di valori in campo e la squadra più italiana del campionato non ha avuto difficoltà a staccare gli ospiti. Senza Lavrinovic e Silins e con un Cervi sotto tono, comunque la Grissin Bon di coach Menetti si è confermata una corazzata difficile da battere. Ma Pullen e compagni non hanno mai mollato, e anche quando sono andati sotto di 10 punti hanno trovato la forza e il coraggio di risalire la china, riportandosi a -3 nei secondi finali. 

Ma la partita da vincere non era certo questa: il 19 ed il 21 maggio, sempre al Pala Bigi, la posta in gioco sarà ben più importante e Brindisi dovrà tentare di espugnare il palasport emiliano se vorrà sperare di superare il primo turno di play-off. 

In evidenza tra i biancazzurri, oltre a Pullen, anche Eric (miglior realizzatore dell'Enel con 18 punti) e Cournooh.

Queste le parole di un tranquillo Bucchi nella conferenza stampa post-partita: "Sapevamo che si trattava di una sfida inutile per il risultato finale ma utile per noi per disputare una specie di amichevole di preparazione ai play-off. Molte cose buone, altre su cui lavorare. Speriamo di recuperare Denmon già dalla prima partita”.

L'ultima giornata di campionato decreta la retrocessione di Caserta, sconfitta a Pesaro dalla sua diretta concorrente. Questi invece gli accoppiamenti nei play-off: Milano-Bologna; Trento-Sassari; Venezia-Cantù; Reggio Emilia-Brindisi.
Per l'Enel sarà durissima, ma sognare non costa nulla.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Enel sorprendente, ma cede nel finale contro la corazzata Reggio Emilia

BrindisiReport è in caricamento