menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giro d'Italia in vela nonostante la sedia a rotelle: Marco Rossato approda a Villanova

Ieri pomeriggio il giovane velista Marco Rossato ha fatto tappa nel Porto di Villanova, ospite atteso della locale Sezione della Lega Navale. Arriva a bordo del suo trimarano Drangonfly800 Swing Wing e in compagnia del fedele cane Muttley

OSTUNI  – Ieri pomeriggio il giovane velista Marco Rossato ha fatto tappa nel Porto di Villanova, ospite atteso della locale Sezione della Lega Navale. Arriva a bordo del suo trimarano Drangonfly800 Swing Wing e in compagnia del fedele cane Muttley, ma sul pontile, quando sbarca, lo attende una sedia a rotelle, dove è finito a causa di un incidente in moto che gli fatto perdere l’uso delle gambe.

Ma la sedia a rotelle gli serve solo per muoversi sulla terra ferma, perché a mare, in barca a vela, lui ci va come tutti gli altri ed anzi più di loro, perché non tutti sarebbero in grado di navigare in solitario circumnavigando l’Italia. Marco invece ha iniziato il suo viaggio lo scorso 22 aprile, partendo dall’Arsenale di Venezia per raggiungere gli 80 porti che aspettano di conoscere lui e il progetto di cui si è fatto portatore insieme alla Lega Navale e che si chiama “TRI Sail4all”: il mare non conosce i confini della disabilità!

Questo il messaggio sociale che Marco vuole lanciare con il suo esempio a quanti vivono i problemi motori come un limite invalicabile, preclusivo di attività ed emozioni, come quelli legati al mare. “In barca a vela, con le giuste precauzioni, rispettando le regole di sicurezza anche in calma piatta, la disabilità diventa una speciale abilità”- con queste parole Marco inizia a raccontare il suo viaggio e le sue esperienze in mare durante l’incontro organizzato per lui dalla Lega Navale di Villanova, in collaborazione con l’associazione Lions di Ostuni.

Tutto il pomeriggio di ieri è trascorso in sua compagnia, alla sede della Lega Navale, con i soci delle associazioni organizzatrici e con due rappresentanti istituzionali di tutto rispetto, intervenuti appositamente a sostegno dell’iniziativa: l’Assessore Regionale allo Sport – avv. Mariella Monopoli – e il segretario della Federazione Italiana Vela – Mario Cucciolla. Nel corso del suo viaggio Marco raccoglie all’ingresso e all’uscita dei porti che visita campioni di acqua di mare, da analizzare ai fini della lotta contro l’inquinamento marino causato dai rifiuti di plastica. Un valido supporto che assegna al progetto un ampio respiro, sociale e ambientale; un progetto che sta diventando ambizioso e, che proseguirà anche con il periplo delle isole della Sicilia e della Sardegna, in programma nel 2019, da realizzarsi con un equipaggio di velisti speciali…. anzi eccezionali!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Emergenza Covid-19

    Alleviare ansia e paura: le dolci note del violino nell' hub vaccinale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento