Happy Casa rullo compressore: a Roma partita senza storia (63-87)

I biancazzurri si riscattano dalla sconfitta contro Cantù, surclassando la Virtus Roma dell'ex Piero Bucchi. Partita a senso unico fin dal primo quarto

La Happy Casa Brindisi cancella il pessimo esordio contro Cantù. Lo fa strapazzando la Virtus Roma (63-87 il finale) sul parquet del Palazzetto dello sport Capitolino. La partita è stata senso unico. Fin dalle prime battute la squadra di coach Vitucci ha imposto la sua legge alla compagine allenata dall’ex Piero Bucchi, tornata nel massimo campionato dopo anni vissuti ai margini del basket nazionale.

cf4fc3b3-d88a-4f71-ac8b-d9d96595bfde-2

L’approccio aggressivo dei biancazzurri ha mandato in tilt i giallorossi. Basti pensare che nel primo quarto la Virtus ha perso ben otto palloni, mentre la New Basket, trascinata dal solito, spettacolare, Brown, ne ha recuperati sei. Bucchi ha provato a correre ai ripari passando dalla difesa a uomo a quella a zona, ma la mossa non ha sortito alcun effetto al cospetto di una Happy Casa che stoppava le iniziative avversarie e ripartiva con micidiali contropiedi orchestrati da Thompson.

cc766ab8-e650-4ee1-ab3e-0f3a1cfdb779-2

Andati all’intervallo con un vantaggio di 16 punti, Banks & co. hanno continuato a macinare canestri anche in avvio del terzo periodo, 4f08d116-a2f7-4b3a-a5dc-530cc7705846-2spegnendo ogni residua velleità di rimonta dalla Virtus, fra l’entusiasmo delle decine di tifosi brindisini presenti nel settore ospiti.

Negli ultimi due periodi il gap si è assestato stabilmente sopra i 20 punti, in una gara ormai senza storia.  Dopo la sirena finale, Brown, ebbro di gioia, fa il giro del palazzetto, festeggiando con i supporters brindisini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I biancazzurri, dunque, volevano il riscatto e l’hanno ottenuto. Vitucci è stato bravo a gestire le rotazioni, dando più spazio a tutti gli italiani e risparmiando nei quarti finali Banks e Brown. A Roma si è vista decisamente un’altra squadra rispetto alla partita contro Cantù. La speranza adesso è che la New Basket possa riproporre una prestazione di tale spessore sabato prossimo, quando al PalaPentassuglia arriverà la Germani Brescia, che oggi ha espugnato il PalaLido di Milano, realizzando l’impresa della giornata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brindisi, ospedale Perrino: turista lombardo positivo al Covid-19

  • Furgone si ribalta sull'autostrada: brindisino muore in Veneto

  • Spari contro il balcone di un'abitazione: feriti marito e moglie

  • Giovane malmenata in strada: carabiniere fuori servizio blocca fidanzato violento

  • Notte movimentata: rissa tra giovani e spari contro un'auto

  • Brindisi: i carabinieri scoprono undici furbetti del reddito di cittadinanza

Torna su
BrindisiReport è in caricamento