I tifosi organizzati: "Le scritte contro i Barretta non sono opera nostra, ci dissociamo"

BRINDISI - "Il Comitato dei Gruppi organizzati, nel prendere le distanza dalle scritte contro la famiglia Barretta comparse in città negli ultimi giorni, manifesta la sua solidarietà nei confronti della vecchia proprietà del Football Brindisi. La mano che ha imbrattato le mura cittadine non ha nulla a che vedere con i club organizzati rappresentati dal Comitato: Fedelissimi, Gruppo Curva Sud, Pro Brindisi e Football Club 1912". Un brevissimo comunicato, per tirarsi fuori da una storia che non riguarda la tifoseria organizzata, ma forse solo qualche "free lance" che accusa l'ex gestione di avere avuto troppa fretta nel collocare la società in altre mani.

Appaiono scritte contro i Barretta

BRINDISI - "Il Comitato dei Gruppi organizzati, nel prendere le distanza dalle scritte contro la famiglia Barretta comparse in città negli ultimi giorni, manifesta la sua solidarietà nei confronti della vecchia proprietà del Football Brindisi. La mano che ha imbrattato le mura cittadine non ha nulla a che vedere con i club organizzati rappresentati dal Comitato: Fedelissimi, Gruppo Curva Sud, Pro Brindisi e Football Club 1912". Un brevissimo comunicato, per tirarsi fuori da una storia che non riguarda la tifoseria organizzata, ma forse solo qualche "free lance" che accusa l'ex gestione di avere avuto troppa fretta nel collocare la società in altre mani.

I Barretta però non ci stanno ad essere tirati in ballo, ed hanno preannunciato denunce e querele, a questo punto contro ignoti. Ma l'amarezza degli appassionati di calcio è grande per la crisi che ha colpito la società e la squadra, precipitata dalla fine dell'estate dalla possibilità di salire nella serie superiore con una operazione finanziaria, al fondo della classifica, all'abbandono da parte di numerosi titolari, ai debiti che qualcuno denuncia e che il presidente Vittorio Galigani minimizza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con l'Isola Liri si è raschiato il barile per mandare in campo la migliore formazione disponibile, ma incombe l'atonia che l'incertezza sul futuro porta con sè e che non fa girare le gambe dei giocatori. Alla fine di gennaio, ammesso che non salti anche la pentola dopo il coperchio, la squadra sarà completamente diversa da quella che ha iniziato il campionato. E la società? C'è davvero lo sponsor misterioso pronto a coprire per conto di Galigani e Pupino? E visto che oramai Zamparini si sta ancorando a questo territorio firmando per l'acquisto di terreni da destinare al fotovoltaico (centinaia di ettari), è possibile che il patron del Palermo dia una mano anche al Football Brindisi? Se lo cominciano a chiedere da oggi i tifosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

  • Furto al bancomat con inseguimento: banditi cadono in strapiombo

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento