rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Sport

Il Brindisi torna a sorridere: battuto il San Severo con gol del baby Lorusso

Il Brindisi batte di misura (2-1) il San Severo e torna alla vittoria dopo la sconfitta di Bisceglie e il pari casalingo contro il Francavilla Sul Sinni. Tutte e tre le reti sono state realizzate nel primo tempo. Varsi è fatto espellere per doppia ammonizione nelle battute finali della prima frazione, costringendo quindi i biancazzurri a giocare in 10 per l'intero arco della ripresa

BRINDISI – Il Brindisi batte di misura (2-1) il San Severo e torna alla vittoria dopo la sconfitta di Bisceglie e il pari casalingo contro il Francavilla Sul Sinni. Tutte e tre le reti sono state realizzate nel primo tempo. Varsi è fatto espellere per doppia ammonizione nelle battute finali della prima frazione, costringendo quindi i biancazzurri a giocare in 10 per l’intero arco della ripresa. Ma i padroni di casa hanno amministrato il vantaggio senza concedere praticamente nulla ai giallorossi.

La nota più llieta della giornata, la tredicesima del campionato di Serie D, è stato il gol messo a segno dal 19enne Lorusso, attaccante della Juniores, al suo esordio da titolare. Mister Castellucci ha infatti lasciato in panchina Molinari e non ha neanche convocato Croce. L’altra novità è stata il ritorno fra i titolari di Ciano, schierato nell'insolito ruolo di esterno destro, al posto di Lorito. L’ingresso in campo della squadra è stato accolto con freddezza dai circa mille spettatori presenti allo Stadio Fanuzzi. La spicchio centrale della Curva Stasi è rimasto vuoto, in segno di protesta nei confronti della squadra e della società da parte degli ultrà. 

La partita. Al 12', la palla, sugli sviluppi di un corner, finisce sui piedi di Galullo, che da una manciata di metri non riesce a inquadrare la porta, grazie anche alla deviazione di un difensore brindisino. Al 19', Loiodice va in percussione sulla fascia destra e serve Lorusso con un cross rasoterra. Il 19enne è freddo dal limite dell'area piccola, superando Carotenuto con un tocco vincente. 

Al 28', Pollidori, appostato sul secondo palo, colpisce di testa sugli sviluppi di un tiro da fermo; Carotenuto si distende sulla sua destra e devia la sfera sul palo. Al 38', Carminati sfiora la traversa con un calcio di punizione dai 20 metri. Al 42', Varsi cade nell'area del San Severo nel tentativo di saltare un avversario si becca un secondo cartellino giallo per simulazione, terminando anzitempo la sua gara. Un minuto dopo, Ancora viene atterrato in area. L'arbitro decreta un calcio di rigore per i padroni di casa. Dal dischetto  si presenta Ancora, che realizza il gol del 2-0 con un rasoterra imprendibile per il portiere giallorosso.

Al 47', Pizzolato sbaglia il tempo dell'uscita su tiro dalla bandierina; Cammarota, con la porta spalancata, insacca senza difficoltà. Poco dopo, l’arbitro fischia la fine del primo tempo.

Al 13' della ripresa, Ancora centra il palo esterno con una conclusione di prima intenzione, da posizione defilata. Al 31', Lorito ha fra i piedi l'occasione per realizzare il gol del 3-1, ma pecca di freddezza sotto porta. 

Al 33', Ancora affonda in area e tenta di sue prendere Carotenuto con un rasoterra sul primo palo, ma il cuoio e' facile preda del portiere. Al 43', Molinari si invola verso la porta avversaria, ma arrivato a pochi passi da Carotenuto, gli spara addosso. Al 48', ultima azione della partita. Gli ospiti battono un calcio di punizione dalla trequarti. Un giallorosso, piazzato sul secondo palo, riesce ad anticipare di testa i biancazzurri, imprimendo al cuoio una parabola che finisce alle spalle di Pizzolato. I tifosi brindisini vivono alcuni istanti da incubo, convinti di aver visto sfuggire la vittoria proprio all’ultimo minuto. Ma provvidenziale si alza la bandierina dell’assistente di linea, che ravvisa un fuorigioco. Il direttore di gara, quindi, annulla la rete fra le veementi proteste dei foggiani. 

La partita si chiude qui. Questo successo è un piccolo toccasana per gli uomini di Castellucci, che accorciano, anche se di poco, il margine di distanza dalle squadre che la precedono. Adesso, il Brindisi è atteso da una doppia trasferta in casa di Scafatese e Pomigliano. Sulla carta, si tratta di impegni abbordabili per i biancazzurri, che potrebbero approfittarne per avvicinarsi alla zona playoff, distante tre punti.

Ma a tenere banco ci sono ancora le questioni societarie. Domani (1 dicembre) si aprie la sessione invernale di mercato. Stando ad alcuni rumors, vi sono buone possibilità che alcuni elementi di spicco lascino la squadra. Ad alimentare tali voci ha contribuito anche un pesante diverbio fra Castellucci e un paio di big che avrebbe animato la vigilia della partita odierna. L'impressione, insomma, è che nello spogliatoio ci sia qualche problema da risolvere. Le vittoria di oggi, certamente, aiuterà a riportare la quiete. 

Brindisi-San Severo 2-1
Brindisi: Pizzolato, Ciano, Raho, Danucci, Ferrara, Terracciano, Loiodice (Romiti dal 18' st), Pollidori, Lorusso (Lorito dall'11 st), Ancora (Molinari dal 38' st), Varsi. A disposizione: Cattafesta, Lorito, Dinielli, Pellegrino, De Vivo, Romito, Pastore, Molinari, Oliveira. Allenatore: Castellucci.
San Severo: Carotenuto, Cicerelli, Colucci, Mustone, Galullo, D'Arienzo, Dell'Aquila (Florio dal 19' st), Mallardo, Cammarota, Mastrangelo (Dragos dal 37' st). A disposizione: Coccia, Pepe, De Rita, Florio, Lombardi, Campanella, Dragos, Montechiari, De Bellis. Allenatore: De Felice
Arbitro: Lorenzin di Castelfranco Veneto
Reti: Lorusso (Br) al 19' pt; Ancora (Br) al 43' pt; Cammarota (Sev) al 47' pt
Note: Lorusso (Br) espulso al 41’ del primo tempo per doppia ammonizione; circa mille spettatori presenti allo stadio Fanuzzi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Brindisi torna a sorridere: battuto il San Severo con gol del baby Lorusso

BrindisiReport è in caricamento