menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Karate: cinque atleti della Metropolitan staccano il pass per i campionati nazionali

Settimana piena per gli atleti della Metropolitan Karate Brindisi che domenica 20 maggio a Molfetta e domenica 27 a Campobasso sono stati impegnati in competizioni ad alto profilo

BRINDISI - Settimana piena per gli atleti della Metropolitan Karate Brindisi che domenica 20 maggio a Molfetta e domenica 27 a Campobasso sono stati impegnati in competizioni ad alto profilo. A Molfetta, dopo aver affrontato una gara in cui erano presenti i migliori karateca pugliesi della categoria Cadetti ( 14-15 anni) e Juniores ( 16-17 anni), ben 5 atleti del gruppo agonisti della Società brindisina, diretta dai Tecnici Federali Zonno Francesco e Spagnolo Danilo, conquistano l’ambita Qualificazione per i Campionati Italiani che si terranno al Centro Olimpico FIJLKAM di Lido di Ostia il 2 e 3 giugno: Testini Andrea, Centonze Antonio e Margherito Teddy ( cat. Cadetti),  Spinelli Claudio e Sabatino Matteo ( cat. Juniores).

A Campobasso invece i portacolori della Metropolitan, Stea Samuel e Marrazza Milena, sotto la bandiera dei rispettivi CUS, quello di Bari e cus 2018-2quello di Lecce hanno partecipato alla 72ª Edizione dei campionati italiani universitari.

Stea non riesce a bissare il risultato del 2017 che lo laureava Campione Italiano Universitario ma conquista ugualmente una prestigiosa medaglia di Bronzo in un podio che rispecchia esattamente quello dei Campionati Italiani Assoluti 2018 : Busato- Petroni- Stea- Panagia.
Meno incisiva invece Marrazza che, alla sua prima esperienza al Campionato Universitario, cede al primo turno con la forte rappresentante del CUS Padova, ma lascia ben presagire per l’edizione dell’anno prossimo.

Così, ancora una volta, lo sport universitario si mette in mostra con tutto il suo dinamismo e la straordinaria voglia di partecipazione. Sono stati circa tremila gli atleti che si sono confrontati sui vari campi di gara e che hanno avuto modo di condividere nove giorni di vicinanza e di scambi esperienziali e culturali.

La carica più autorevole del CUSI, il Presidente Lorenzo Lentini si è voluto soffermare sull’indissolubile legame tra Sport e Cultura : “ … creare, tutti insieme, gli anticorpi che saranno le barriere a contrasto di stili di vita inadeguati e dannosi. La Cultura, lo Sport, l’Istruzione, la Partecipazione e il gioco di squadra saranno i mattoni per erigere un mondo migliore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento