Sport Ceglie Messapica

Una guardia americana per la Nuova Pallacanestro Ceglie 2001

La Nuova Pallacanestro Ceglie 2001 A.D. comunica ufficialmente di aver raggiunto un accordo per le prestazioni sportive nella stagione 2016/17 del giocatore statunitense Alex Mitola

CEGLIE MESSAPICA - La Nuova Pallacanestro Ceglie 2001 A.D. comunica ufficialmente di aver raggiunto un accordo per le prestazioni sportive nella stagione 2016/17 del giocatore statunitense Alex Mitola. La trattativa condotta dal direttore sportivo Luigi Missere con il procuratore del giocatore è stata chiusa positivamente e vedrà approdare in maglia gialloblu il primo giocatore americano della storia della Nuova Pallacanestro Ceglie 2001.

"Sono felicissimo dell'approdo in casa Ceglie di Alex", dice il presidente Allegretti - "Le sue caratteristiche tecniche rispecchiano in pieno quello che cercavamo: un giocatore importante e duttile per una squadra che mira a togliersi tante soddisfazioni e far divertire il nostro pubblico; approfitto per dargli un caloroso benvenuto a nome di tutta la dirigenza della Nuova Pallacanestro Ceglie 2001".

Alex Mitola, guardia classe 1993 alto 1.80, è originario di Florham Park, nel New Jersey. Con la media di 18.2 punti e 4.5 assist ad allacciata di scarpe, Alex ha concluso la sua carriera scolastica nel New Jersey realizzando complessivamente 1978 punti e dimostrando ogni anno di avere il Dna del vero trascinatore come testimoniano anche i numerosissimi riconoscimenti ricevuti, tra i quali spicca quello di vincitore del contest "Njsca All-Star" nel tiro da tre punti.

Dopo l'high school Mitola approda per ben tre stagioni nella squadra del College di Dartmouth dove conferma ancora una volta le sue grandi doti di leader scrivendo nel suo curriculum personale veri e propri record a dispetto della sua giovanissima età.
Dimostrandosi spietato nel tiro dalla lunga e media distanza e dotato di grande spirito combattivo in fase difensiva, Alex Mitola continua a sorprendere tutti siglando il suo record di punti in carriera (33) nella stagione 2013/14 in una partita contro Cornell dove piazza la bellezza di ben otto triple; la stagione 2013/14 gli vale tra i tanti riconoscimenti quello di co-giocatore della settimana della Ivy League per le grandissime abilità offensive dimostrate in partite di notevole importanza che l'hanno visto ancora una volta protagonista assoluto.

L'apice della sua avventura a Dartmouth lo raggiunge nella stagione 2014/15 dove riveste il ruolo di co-capitano della sua squadra e registra un grandissimo minutaggio (34.4 minuti a partita) che gli permette di poter mettere in mostra tutte le sue grandi abilità che lo vedranno chiudere la stagione con cifre invidiabili (361 punti, 77 rimbalzi, 79 assists e 23 palle rubate).

I numeri complessivi al termine dei tre anni di College a Dartmouth vedono Alex annoverato tra i 27° giocatori della storia dell'Università a segnare 1000 punti raggiungendo la pietra miliare nella sua ultima partita; compare inoltre come uno dei soli 12 giocatori "Big Green" ad aver siglato 200 assists in una carriera; quarto giocatore di tutti i tempi a Dartmouth e 25° nella storia della Lega universitaria ad aver messo a segno l'incredibile cifra di 202 tiri da tre punti che fa di lui un vero e proprio cecchino impietoso dalla lunga distanza. Nella scorsa stagione, prima della nuova avventura all'estero qui in Italia con la casacca gialloblu, arriva la chiamata dalla "George Washington Colonials" nella "Division 1" della NCAA dove mette a segno 200 punti complessivi conquistando 55 rimbalzi e siglando 67 assists.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una guardia americana per la Nuova Pallacanestro Ceglie 2001

BrindisiReport è in caricamento