rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Sport

La più brutta Enel vista sinora

LECCE - La più brutta Enel finora vista, saluta la Basket Cup di Lecce con una sonora sconfitta contro Barcellona Pozzo di Gotto. Il risultato finale, 84-63, non lascia dubbi: dopo l’ottima prestazione contro Caserta, in cui si era visto un buon gioco di squadra e tanta voglia di vincere, questa sera gli uomini di Bucchi hanno fatto solo cose pessime, e praticamente non sono mai entrati in partita.

LECCE - La più brutta Enel finora vista, saluta la Basket Cup di Lecce con una sonora sconfitta contro Barcellona Pozzo di Gotto. Il risultato finale, 84-63, non lascia dubbi: dopo l?ottima prestazione contro Caserta, in cui si era visto un buon gioco di squadra e tanta voglia di vincere, questa sera gli uomini di Bucchi hanno fatto solo cose pessime, e praticamente non sono mai entrati in partita.

L?unico a salvarsi, nella tragedia generale, è Borovnjac, che almeno si batte sotto le plance, fino a quando una distorsione alla caviglia non lo mette fuori gioco. Anche Renfroe è uscito con una caviglia gonfia, e la situazione è preoccupante, visto che mercoledì c?è la prima sfida di coppa Italia contro l?Ostuni. Per la prima volta il coach ha mandato in campo il pivot Foiera, e per lui ci poteva essere esordio migliore. Tra i peggiori Hunter, apparso ben diverso dal giocatore motivato che avevamo visto a Scafati.

Ora per Bucchi ci sono 48 ore per capire se quello contro i siciliani è stato un crollo psicologico o fisico. Forse i brindisini hanno pagato caro il supplementare contro Caserta. C?è da augurarselo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La più brutta Enel vista sinora

BrindisiReport è in caricamento