rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Sport

L'Armani liquida senza infierire l'Enel Brindisi. Diawara e Roberson si battono bene

MILANO - L'Armani Jeans Milano vince ancora. Liquidata l'Enel Brindisi per 97 a 76, la squadra allenata da Bucchi resta solitaria al comando della classifica a punteggio pieno, dopo quattro giornate di campionato. Un successo firmatoi Hawkins e Mancinelli (21 e 16 punti), in doppia cifra con Maciulis, Jaaber, Rocca e Ganeto. Al Brindisi non basta il calore dei generosissimi tifosi pugliesi, che hanno colorato di biancoazzurro il settore dedicato agli ospiti. La squadra di Perdichizzi tiene solo per cinque minuti, giusto il tempo di far venire fuori poi la superiorità, a tratti imbarazzante, di Milano.

MILANO - L'Armani Jeans Milano vince ancora. Liquidata l'Enel Brindisi per 97 a 76, la squadra allenata da Bucchi resta solitaria al comando della classifica a punteggio pieno, dopo quattro giornate di campionato. Un successo firmato Hawkins e Mancinelli (21 e 16 punti), in doppia cifra con Maciulis, Jaaber, Rocca e Ganeto. Al Brindisi non basta il calore dei generosissimi tifosi pugliesi, che hanno colorato di biancoazzurro il settore dedicato agli ospiti. La squadra di Perdichizzi tiene solo per cinque minuti, giusto il tempo di far venire fuori poi la superiorità, a tratti imbarazzante, di Milano.

I biancorossi mettono la freccia con le triple di Hawkins e Maciulis e prendono il largo. Nel secondo quarto i ragazzi di Bucchi continuano a macinare punti centrando un 10-0 che li porta a chiudere la frazione in avanti di 19 lunghezze, meritandosi la standing ovation del Forum. Dopo la sirena il copione non cambia e Bucchi può permettersi il lusso di schierare Nardi e Ganeto. Milano rallenta un po' e si limita a gestire.

Brindisi potrebbe sfruttare meglio qualche errore, ma gli sforzi di Diawara e Roberson (19 e 17 punti per loro) non bastano. Alla fine la sfida per l'Armani è chiudere in tripla cifra, come chiedono i supporter dagli spalti. Obiettivo fallito, ma i tifosi dell'Olimpia possono consolarsi con la seconda settimana consecutiva di primato in solitaria. Qualcosa che a Milano mancava da 16 anni. Per l'Enel una prova che si conclude come quella con la Palalottomatica, quando negli ultimi minuti si è trovata di fronte i giovanissimi della squadra avversaria. Non sono queste le partite che i brindisini devono vincere, ma avrebbero potuto almeno convincere.

(Foto di Vito Massagli)

---------------------------------------------------------------------------------------------

Armani Jean Milano - Enel Brindisi 97-76

Olimpia Armani Jeans Milano: Mancinelli 16, Maciulis 12, Mordente 5, Finley 6, Jaaber 14, Rocca 11, Melli 2, Petravicius ne, Ganeto 10, Nardi, Hawkins 21. All.Bucchi. Enel Brindisi: Lang 10, Radulovic 3, Roberson 17, Maresca 7, Infante 2, Gallea, Dixon 13, Diawara 19, Giovacchini, Bavcic 5. All. Perdichizzi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Armani liquida senza infierire l'Enel Brindisi. Diawara e Roberson si battono bene

BrindisiReport è in caricamento