rotate-mobile
Sport

L'Assi spaventa il Brescia ma perde

BRESCIA - All’Assi non riesce l’impresa di battere Brescia fuori casa e di mettere a segno la terza vittoria consecutiva, però gli uomini di Marcelletti ci hanno provato, facendo tremare la corazzata lombarda, malgrado i roster delle due compagini siano stati costruiti per raggiungere obiettivi ben diversi. Alla fine la spuntano i padroni di casa 70-64, al termine di un match con percentuali imbarazzanti da entrambi i lati.

BRESCIA - All'Assi non riesce l'impresa di battere Brescia fuori casa e di mettere a segno la terza vittoria consecutiva, però gli uomini di Marcelletti ci hanno provato, facendo tremare la corazzata lombarda, malgrado i roster delle due compagini siano stati costruiti per raggiungere obiettivi ben diversi. Alla fine la spuntano i padroni di casa 70-64, al termine di un match con percentuali imbarazzanti da entrambi i lati.

Ostuni parte bene: nel primo quarto, dopo il 6-0 iniziale dei bresciani, i giallorossi infliggono un parziale di 12-0 e si portano avanti. I giallorossi riescono a contenere la reazione dei lombardi e chiudono in parità (18-18) il primo quarto. Nel secondo tempo la differenza di forze in campo inizia ad emergere: Ghersetti e Thompson in alcuni frangenti sembrano incontenibili e l'Assi, che non riesce a trovare canestri da tre punti, va sotto di 12 al fischio della sirena.

Il riposo fa bene all'Ostuni, che torna in campo per nulla remissivo. Jurevicus inizia a scaldare la mano, Rinaldi fa canestri pesanti e Johnson si va vedere quando serve. Al trentesimo è 59-58: partita di nuovo aperta. Ma all'Assi manca il consueto apporto di Klobucar in serata decisamente negativa (conclude con 2/9 da due e 0/3 da tre punti)

L'ultima frazione è tra le più brutte della storia del basket, con percentuali disastrose da entrambe le parti. L'Assi segna solo sei punti, e Brescia, che non fa poi molto meglio (11 punti), tira un sospiro di sollievo, incassando una vittoria importantissima. Le due squadre hanno tirato da tre punti con percentuali assurde: 17% Brescia, 14% Ostuni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Assi spaventa il Brescia ma perde

BrindisiReport è in caricamento