rotate-mobile
Sport

Niente epurazioni col Latina, ma il Brindisi si gioca una delle sue ultime chance

BRINDISI – Chi si aspettava tra i convocati Camposeo, Papa, Lenti e altri giovani promesse, è rimasto deluso. Fuori per infortunio Taurino, squalificato per due giornate La Rosa, l’unico epurato a quanto pare è Minopoli, che sul sito ufficiale del Football Brindisi non viene dato né tra i convocati né tra gli infortunati. Non se ne parla e basta. Tutti gli altri senior sono stati convocati dall’allenatore Massimo Rastelli.

BRINDISI - Chi si aspettava tra i convocati Camposeo, Papa, Lenti e altri giovani promesse, è rimasto deluso. Fuori per infortunio Taurino, squalificato per due giornate La Rosa, l'unico epurato a quanto pare è Minopoli, che sul sito ufficiale del Football Brindisi non viene dato né tra i convocati né tra gli infortunati. Non se ne parla e basta. Tutti gli altri senior sono stati convocati dall'allenatore Massimo Rastelli.

Ovviamente bisognerà attendere domani per sapere se il tecnico li utilizzerà sin dal primo momento oppure alcuni di loro li terrà in panchina. I venti convocati sono Marconato, Prisco, Lispi, Mottola, Montella, Fruci, Pisa, Radi, Battisti, Pizzolla,Cejas, Gelfusa, Pollidori, Piro, Matarazzo, Moscelli, Alessandrì, Maiorino, Ceccarelli e Faccini.

Se non ci saranno senior che partiranno dalla panchina la formazione anti Latina potrebbe prevedere Marconato in porta, Mottola e Montella esterni di difesa, centrali di difesa Pisa e Radi, che praticamente è un jolly. In mezzo al campo Battisti e Cejas, sugli esterni Piro a destra e Alessandrì a sinistra, in attacco Moscelli e Ceccarelli. Con la speranza che i due siano un più svegli e attenti rispetto alle ultime gare.

Il Latina. Partita sottotono, questa squadra ha cominciato ad ingranare e si è issata in vetta alla classifica. Sulla carta il Brindisi è nettamente sfavorito. Le ultime gare della squadra biancazzurra hanno evidenziato uno scollamento generale che ha portate a prestazioni sciatte. Culminate nel non gioco nella gara di domenica contro il Milazzo. Certo, contro il Latina non ci sarà il "rigorista" La Rosa: ne ha procurati sei in dodici giornate, non a favore ma contro la sua squadra. La sua assenza è dunque un pericolo in meno per la difesa biancazzurra, e questo potrebbe quanto meno aprire un barlume di speranza.

Poi ci sono le strigliate che i giocatori si sono presi da tutti indistintamente per una gara che è stata inqualificabile sul piano dell'impegno. Martedì, quando nello spogliatoio si sono incontrati con i tifosi, i giocatori biancazzurri si sono impegnati sul loro onore che contro il Latina avrebbero cercato a tutti i costi la vittoria. Che sarebbe il toccasana non solo per il Brindisi, ma per tutti gli inseguitori dei laziali che vedrebbero accorciarsi notevolmente la classifica. Il Latina ha ventisei punti, il Brindisi diciassette. Una vittoria dei ragazzi di Rastelli ridurrebbe il divario a soli sei punti. Non sarà facile, lo ripetiamo. C'è il rischio che le polemiche infuriate nel corso della settimana sulla crisi, vera o presunta, della società presieduta da Vittorio Galigani, abbiano lasciato il segno. C'è da vedere come si comporteranno i tifosi che hanno minacciato di contestare tutto e tutti: domani mattina nel parco del Cesare Braico ci sarà una riunione della tifoseria organizzata dalla Curva Sud. Insomma su questa gara ci sono al momento varie incognite. Ma nonostante tutto il Brindisi se scenderà in campo determinato e combattivo potrebbe conquistare un risultato positivo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente epurazioni col Latina, ma il Brindisi si gioca una delle sue ultime chance

BrindisiReport è in caricamento